Burocrazia ottusa, inflessibilità dei sistemi automatici, politiche sul traffico totalmente da rivedere? Un po’ di tutto. Perchè quando si multa un pedone perché percorre una zona a traffico limitato, c’ è qualcosa che non quadra.

E’ accaduto a Genova. Un giovane ventenne passeggiava a piedi per una via del centro. La strada rientrava in una Ztl, sorvegliata da telecamere che rilevano le targhe e, se il veicolo non è autorizzato, viene emessa e inviata una contravvenzione. Un veicolo, appunto.

Questo ragazzo portava sulle spalle uno zaino, al quale aveva incollato la targa di un vecchio motorino della madre, una targa sospesa dal 2007. Il sistema di rilevamento non ha “visto” un pedone, ma solo una targa. E quindi dopo un po’ di tempo, è arrivata la multa a casa. Inevitabile, e sacrosanto, il ricorso in Prefettura.

photo credit: Simone Ramella via photopin cc