Il gran premio del Mugello è il gran premio italiano per eccellenza e non poteva quindi non essere all’altezza di un grande campione tricolore del motociclismo internazionale: Marco Simoncelli. Ecco il tributo per il giovane pilota scomparso l’anno scorso a Sepang

Il motomondiale non si rassegna alla perdita di Simoncelli, ma non perché era un ragazzo d’oro, di quelli solari ed impetuosi, generosi in pista e dallo stile di guida assolutamente originale. Sic era soprattutto un grande campione, uno di quelli che con un campionato come quello del 2012, avrebbe davvero sorpreso.

Invece la sorpresa, adesso, la fa il gran premio del Mugello alla famiglia di Marco Simoncelli, trasformando tutta la tribuna in un grande 58, il numero che Sic aveva sulla carena della sua Honda Gresini. Il circuito italiano ha dedicato a Sic la curva dell’Arrabbiata.

Non si spegne in pochi gran premi il ricordo di un campione. Sembra un po’ questo il senso del gesto molto suggestivo, fatto dagli organizzatori dell’appuntamento italiano del motomondiale. La tribuna esprime questo gigantesco “58″  e l’effetto è così scenografico che ha fatto il giro del mondo.

Su Twitter è stata postata una foto della curva dell’Arrabbiata dallo stesso Loris Capirossi che non ha dimenticato di celebrare l’amico scomparso prematuramente. Ha fatto la stessa cosa anche Nicky Hayden che ha messo una foto su Twitter della tribuna ed ha commentato così:

I migliori posti a sedere del circuito.