Al Mugello le modifiche introdotte per ogni monoposto sono venute allo scoperto. Anche se molta attenzione è stata riservata alla Ferrari, ha piacevolmente colpito l’impegno dei tecnici della Mercedes che hanno inserito parecchi elementi interessanti. 

Al Mugello si tirano le somme dei test in itinere che hanno visto gli staff tecnici impegnati nella modifica delle monoposto in vista dell’appuntamento spagnolo. A Montmelò ci sarà la prova del nove.

Sicuramente sarà interessante vedere se funzionano le trovate della Ferrari. La scuderia di Maranello ha sollevato gli scarichi e gli ha assegnato la posizione che adesso è propria dello stile di costruzione della McLaren e della Sauber.

La E20 della Sauber ha modificato il fondo e Grosjean sembra molto soddisfatto. La Mercedes ha introdotto il cambio in carbonio e le minigonne.

Peccato che i team siano stati costretti a modificare le vetture senza poi testarle a fondo. Tutto quello che le vetture potranno fare è nelle speranze dei piloti e dei tecnici. Alonso parla anche cofano motore con rigonfiamento della F2012.

Qualche osservatore, a ragione, pensa però di attribuire il premio come scuderia più attiva alla Sauber che ha modificato l’interno della carrozzeria. Il sistema F-Duct è allo studio ma secondo Morris sono necessarie ancora troppe risorse.

Nuovi monkey seat per la Mercedes ma anche per la McLaren. Vediamo cosa ne verrà fuori.