I piloti italiani sono sempre stati storicamente tra i migliori, la conferma è Valentino Rossi, vera e propria icona delle due ruote e legenda vivente per il motomondiale. Da qui nasce l’idea tra l’azienda del Campione di Tavullia, la VR 46,  e la Yamaha di entrare in affari creando una partnership per creare una vera e propria scuola per giovani piloti.

L’accordo, quasi ufficiale, tra l’azienda del pilota pesarese e la Yamaha comprende la fornitura dei mezzi di supporto e di moto R-Series e YZ per permettere ai piloti della VR 46 Academy di allenarsi nel migliore dei modi al Motor Ranch del nove volte campione del mondo e sul circuito dedicato a Marco Simoncelli, a Misano

L’azienda nipponica con sede a Iwata oltre a fornire i modelli Yamaha YZF-R3 e YZ205F, si è incaricata di istruire e crescere i piloti, cercando di lavorare al meglio per poter inserire nel mondo del motorsport i migliori talenti del Motor Ranch e non solo. L’azienda giapponese, tra gli obiettivi, vuole creare una scuola di piloti che potranno diventare professionisti e gareggiare a bordo delle moto Yamaha nelle competizioni più importanti del settore.

L’iniziativa tra Rossi con la sua VR 46, e la scuderia giapponese dimostra l’avanguardia del pilota di Tavullia e di Yamaha che oltre ad essere da anni top nella categoria regina del mondo delle moto è anche una delle azienda più lungimiranti a livello internazionale. I successi e la storia di Valentino Rossi e di Yamaha sono una garanzia sulla riuscito di questo progetto.

Rossi, in seguito all’accordo con Yamaha, ha dichiarato: “La partnership tra Yamaha e VR46 mi rende molto felice e incredibilmente orgoglioso. I ragazzi avranno tutto il necessario per crescere bene, velocemente e migliorare le loro prestazioni in pista. Sono contento perché questo accordo lega due cose che amo, Yamaha e la mia Academy”.