Dopo 35 anni una squadra statunitense tornerà nel circus e monterà motori Ferrari. La scuderia di Maranello ha comunicato di aver raggiunto un accordo di collaborazione tecnica con Haas F1 Team per la fornitura dei propri propulsori di  Formula 1. L’accordo pluriennale comprende la fornitura dell’intero sistema motoristico a partire dal 2016.

“Siamo lieti di annunciare l’accordo di grande importanza strategica raggiunto con Haas F1 Team e diamo il benvenuto al team americano come nuovo concorrente in Formula 1 – ha dichiarato il Team Principal della Scuderia Ferrari Marco Mattiacci – .Dopo aver unito qualche mese fa le nostre forze con quelle di Gene Haas a livello commerciale, questo accordo rappresenta il passo successivo di una relazione in crescita. Mentre l’obiettivo rimane sempre quello di rinforzare il programma di sviluppo power unit per tutti i nostri team clienti, riteniamo questa nuova partnership capace di andare oltre la tradizionale fornitura della power unit e dei relativi servizi tecnici”. 

Il team statunitense è gestito da Gene Haas, proprietario della scuderia nonché imprenditore attivo nel settore delle macchine utensili, che si è già tolto diverse soddisfazioni nel motorsport specie nella NASCAR dove ha già conquistato il titolo nel 2011 con Tony Stewart: Il mercato americano è tra i più importanti per la Ferrari (foto by InfoPhoto) e continua ad offrici molte opportunità interessanti. Daremo ad Haas F1 Team tutto il nostro supporto affinchè possa diventare un concorrente competitivo in Formula 1” ha concluso Mattiacci. Possibile che una monoposto venga affidata alla bella e talentuosa Danica Patrick che garantirebbe un importante ritorno di immagine a un Mondiale in crisi di spettacolo e spettatori.

LEGGI ANCHE

Tutto sul GP di Monza 

F1 Monza 2014 eventi: tutte le attività per il GP d’Italia

I prezzi del GP d’Italia

Formula 1 lascia Monza: la minaccia di Ecclestone è un bluff?