Da molte edizioni l’Esercito italiano ha uno stand al Motor Show di Bologna. Il 2012 non fa eccezione. Nei padiglioni della fiera, che ospita la rassegna motoristica fino al 9 dicembre, la forza armata terrestre ha allestito un punto informativo, al quale il pubblico potrà ottenere informazioni sulle proposte formative e di carriera per chi fosse interessato ad arruolarsi come volontario in ferma prefissata. Uomo o donna. Infatti da più di dieci anni le donne possono far parte delle forze armate. Attualmente costituiscono circa il 7% del personale. Il discorso delle pari opportunità nell’Esercito è uno dei due temi intorno ai quali è stata preparata la presenza delle stellette in grigioverde al Motor Show.

L’altro tema è, ovviamente, quello del progresso tecnologico dei veicoli in dotazione. Spicca per la sua imponenza l’elicottero da ricognizione e scorta “Mangusta A-129″. E’ esposto anche il veicolo tattico leggero “Lince”, oltre ad un motociclo aviolanciabile. Una presenza degli ultimi anni nella dotazione dei militari in missione (i veicoli esposti sono normalmente impiegati nelle operazioni internazionali di pace) è il veicolo telecomandato per la neutralizzazione di ordigni esplosivi, il “Wheelbarrow” MK8 Plus; qui al Motor Show, nel padiglione 26, è possibile assistere ad una simulazione dell’individuazione e brillamento di un ordigno.