Mentre la Ferrari si prepara alle Finali Mondiali di Abu Dhabi, negli Emirati Arabi la prima Ferrari Sergio che è stata consegnata al suo proprietario, la SBH Royal Auto Gallery. Per l’occasione verrà presentato il nuovo programma di ricerca e sviluppo Ferrari FXX K, che dal prossimo anno vedrà protagonista sui circuiti di tutto il mondo la vettura-laboratorio basata sulla prima ibrida della Casa di Maranello. Contemporaneamente, a due passi dal quartier generale, molti dei suoi gioielli sono esposti al Motor Show di Bologna. Non è presente in veste ufficiale ma la rossa, grazie agli stand dei Musei di Maranello e Modena, propongono diverse auto d’epoca fino alla F1 accompagnata dalle sportive moderne senza dimenticarsi delle corsaiole a ruote coperte.

Tra le monoposto del Cavallino presente la F1 640 che fu guidata da Nigel Mansell e la leggendaria 126 CK del 1981 di Gilles Villeneuve. Non poteva mancare la 599XX, variante estrema della 599 che non è omologata per la strada. Affascinante anche la 288 GTO del 1984 mentre di tutt’altra pasta è fatta la F12 che con i suoi 740 CV sposta il concetto di gran turismo. Tra le classiche spicca la 275 GTB4 in una speciale livrea gialla mentre la 458 Speciale si affianca alla versione da gara della 550 Maranello, il prototipo della 599 per i clienti sportivi. Chi volesse cimentarsi alla guida potrà farlo su due simulatori.

LEGGI ANCHE

Bilancio Ferrari 2014: record storico, Maranello mai così in alto

Ferrari si separa da FCA: sbarco in Borsa, la rossa apre ai tifosi

Vettel Ferrari 2015: a Fiorano debutto incoraggiante

Torino: sequestrata una Ferrari 550 Maranello

Ferrari FXX K: ibrida da 1050 CV 

Montezemolo lascia Ferrari: le vittorie del presidente