Il mondiale della MotoGP 2015 è terminato in maniera piuttosto scontata e antisportiva, come tutti abbiamo avuto modo di vedere, ma il legame tra Valentino Rossi e la Yamaha è stato reso ancora più stretto dalla vicenda, al punto che la VR46 Apparel realizzerà e commercializzerà il merchandising della Yamaha Factory Racing per 3 anni.

Infatti, è stato siglato un accordo commerciale molto importante e che fa ben sperare anche per il futuro di Valentino Rossi con la Casa di Iwata.

“Siamo felici della nuova collaborazione con Yamaha Factory Racing e spero questo sia solo l’inizio di un progetto ancora piu’ ampio con il nostro Partner”, spiega Alberto Tebaldi, amministratore delegato della VR46 Racing Apparel. “La passione e la dedizione sono solo alcuni dei valori che le due aziende hanno in comune. Questo accordo è per noi un importante riconoscimento, senza dubbio una conferma del lavoro che svolgiamo quotidianamente”.

Gli fa eco Lin Jarvis, Managing Director di Yamaha Motor Racing. “Siamo lieti di aver siglato un nuovo accordo con una delle più importanti realtà sul mercato del merchandising Motorsport. La professionalità e l’esperienza di VR46 Racing Apparel ci dà la certezza che questa sarà una partnership di successo a lungo termine. Il licensing rappresenta un importante flusso di entrate per qualsiasi team professionale sportivo di livello globale e Yamaha Factory Racing è lieta di lanciare la nostra nuova gamma di prodotti per i milioni di fans che ci seguono in tutto il mondo”.

Quindi, la nuova collezione, disponibile dalla prossima primavera, verrà  commercializzata anche sui canali che appartengono allaVR46 Racing Apparel oltre che sul network diretto Yamaha. Così, sarà ancora più semplice per i tifosi del “Dottore” reperire l’abbigliamento ufficiale del team in cui milita il pilota italiano che negli ultimi anni ha riscritto la storia del motorsport.

La speranza è che, oltre ai risultati commerciali, che si annunciano di sicuro successo, il binomio possa trionfare anche in pista e magari raggiungere nel 2016 quel titolo sfumato nel 2015.