All’inizio dei test invernali si era già potuto comprendere il feeling tra Valentino Rossi e la sua nuova Yamaha M1 con le Michelin e con l’elettronica completamente diversa rispetto alla scorsa stagione. Rossi ha mostrato tutta la sua voglia di tornare a lottare per il titolo mondiale e cercare il decimo titolo, mancato lo scorso anno.

Rossi, al termine della seconda giornata in Australia sul tracciato di Philip Island, ha dichiarato: “A Sepang Lorenzo era andato forte qui siamo attaccati e se la gara partisse oggi pomeriggio me la giocherei con lui e questa è la cosa più importante. Sto andando più forte che con le Bridgestone degli anni scorsi”.

Il campione di Tavullia che ha appena compiuto 37 anni, ha concluso affermando: “Lo scorso anno sono partito molto bene, andavamo molto forte, poi la situazione si è fatta più difficile. Quest’anno penso che le cose andranno diversamente. Abbiamo un buon feeling con le nuove gomme Michelin e spero di dimostrare di essere competitivo per tutto l’anno”.

Il nove volte campione del mondo ha parlato del talento della Suzuki: “Viñales è stato la sorpresa della giornata, perché è stato il più rapido di tutti, però siamo competitivi, soprattutto come passo. La Suzuki in Malesia era lontana ma qui va forte e Vinales è uno di grande talento”.

Poi Rossi ha aggiunto: “Andiamo forte anche con le gomme usate, soprattutto mi piace molto guidare la moto con queste Michelin. Abbiamo fatto qualche aggiustamento nel pomeriggio di ieri e oggi la situazione è notevolmente migliorata”.

“L’unico neo di giornata è non essere riuscito a provare la moto con il nuovo telaio, ci ha fregato la bandiera rossa. Sono sorpreso dalle Michelin, ero un po’ preoccupato, non sapevo cosa aspettarmi, invece si entra forte, dietro c’è un buon grip. È divertente. Ho fatto tanti giri con la stessa gomma, anche oltre 20 giri. Quindi anche la durata non è male. Bisognerà lavorare più col corpo e col gas. Ho sensazioni positive”.