La tradizionale conferenza stampa del giovedì in MotoGP non ci sarà. A Valencia, invece che rispondere alle domande dei giornalisti, i piloti e i team della classe regina si troveranno di fronte al Permanent Bureau. Obiettivo discutere degli “eventi che si sono verificati al Gran Premio della Malesia e degli ulteriori sviluppi della settimana successiva” si legge nel comunicato di Dorna.

Il riferimento è ovviamente al #SepangClash che ha visto protagonisti Valentino Rossi e Marc Marquez (finito a terra) e le accuse incrociate fra il pilota della Yamaha e quello della Honda che non si placano dopo l’ultimo comunicato rilasciato il 1 novembre da HRC (qui i dettagli).

Rossi è ancora primo in campionato con sette punti di vantaggio sul compagno di squadra Jorge Lorenzo ma ha presentato ricorso al TAS di Losanna contro la sanzione che lo dovrebbe far partire dal fondo della griglia di partenza a Valencia. Il verdetto è atteso per venerdì, il giorno delle prime prove libere.

Vito Ippolito (Presidente FIM) e Carmelo Ezpeleta (CEO Dorna Sports) hanno convocato tutti i piloti della classe regina e i loro rispettivi team manager per affrontare la situazione giovedì 5 novembre alle ore 15:30: “Date le circostanze straordinarie, la tradizionale conferenza stampa in programma alle ore 17 è stata cancellata”. Nell’ultima conferenza stampa, a Sepang, Rossi aveva attaccato Marquez accusato di essersi alleato con Lorenzo dando il via alla serie di eventi che hanno fatto degenerare il GP di Malesia.