MotoGP Valencia 2015 #TheGrandFinale. L’attesa per la gara decisiva che assegnerà il titolo in MotoGP sale ora dopo ora. Per questo, al posto della tradizionale conferenza stampa del giovedì, il Permanent Bureau ha incontrato i piloti e i rispettivi team manager della MotoGP dopo gli eventi verificatisi al Gran Premio della Malesia e gli ulteriori sviluppi della settimana successiva.

Ecco la dichiarazione ufficiale della riunione presieduta da Vito Ippolito, presidente FIM, e Carmelo Ezpeleta, CEO Dorna.

“In primo luogo, deve prevalere lo sport. Domenica sarà l’ultima gara dell’anno, lo sport deve vincere.

Siamo orgogliosi delle magnifiche gare viste in questa stagione e continuano a promuovere l’interesse verso il nostro campionato in tutto il mondo. Vogliamo ringraziarvi anche per questo. Nel corso degli ultimi giorni, ci sono state purtroppo delle polemiche che hanno superato i limiti di una sana passione e, in talune occasioni, la logica stessa. Avete milioni di tifosi in tutto il mondo. Guardano e ammirano i vostri successi in pista. E soprattutto ascoltano attentamente quello che dite. Le vostre azioni possono avere conseguenze che non sono in linea con i nobili valori del nostro sport.

In nome del Permanent Bureau, FIM e Dorna, vorrei ricordarvi che siamo l’unica organizzazione sportiva al mondo che redige i suoi regolamenti con l’accordo di tutte le parti. Questo è il ruolo della Grand Prix Commission, dove sono rappresentati FIM, Dorna, IRTA e MSMA. Sappiamo che le regole possono sempre essere migliorate, e detto questo, ogni modifica sarà effettuata con il consenso degli interessati. Abbiamo inoltre istituito la Safety Commission, in cui i piloti vengono consultati con regolarità per questioni di sicurezza. Anche noi siamo pionieri nel mondo dei motori.

Vogliamo rendervi consapevoli del fatto che intendiamo perseguire la nostra politica di tenere le porte aperte per sentire le vostre opinioni e contribuire a rendere questo grande campionato ancora migliore. Vorremmo sottolineare che per il prossimo anno saranno apportate alcune modifiche per evitare che tutto ciò accada di nuovo. Vogliamo ricordare i valori del nostro sport: fair play, sportività e buone maniere. I nostri funzionari saranno vigili nell’osservare il comportamento di ciascuno di voi e molto severi con qualsiasi violazione delle nostre regole sportive.

Organizziamo e mettiamo in pratica lo sport a livello professionale, non solo perché è divertente e straordinario, ma per mostrare quei valori in cui crediamo. La prossima gara (di Valencia, ndr) sarà trasmessa in diretta e seguita da un gran numero di spettatori. Abbiamo quindi davanti a noi un’occasione d’oro per dimostrare al mondo intero i valori più alti del nostro sport, e di conseguenza, offrire un grande esempio. Vorremmo chiedere a tutti di prestare ancora più attenzione questo fine settimana per il bene di questo sport. Grazie a tutti e fate una bella gara!”