E’ chiaramente troppo presto per tracciare già un primo bilancio ma dalla prima mattinata di test a Sepang  (clicca qui per il calendario completo) arrivano i primi segnali importanti: a comandare il plotone delle MotoGP ci sono Marc Márquez e Valentino Rossi con i rispettivi tempi di 2’01.357 e 2’01.548.

Le due ‘seconde guide’ di Honda e Yamaha, un Campione del Mondo Moto2 e un nove volte iridato, hanno preceduto i due favoriti assoluti alla corona 2013, Dani Pedrosa (foto by InfoPhoto) e Jorge Lorenzo, lontani pochi millesimi dal tempo del Dottore. Stefan Bradl con la Honda LCR si piazza quinto a meno di mezzo secondo dal leader. Dietro di lui Cal Crutchlow, alle prese con un nuovo telaio e un nuovo motore da provare, seguito da Álvaro Bautista.

Distacchi pesanti per le due Ducati: Nicky Hayden ‘becca’ due secondi con la D16 ufficiale, mentre il suo compagno Andrea Dovizioso è addirittura a 2,5 secondi.  In mezzo a loro il rookie Bradley Smith. I piloti del team Pramac Ben Spies e Andrea Iannone sono gli ultimi tra i prototipi in 16esima e 17esima posizione, ma non lontani dai due ufficiali. Per la prima delle CRT è sempre lotta in casa del Power Electronics Aspar Team con Aleix Espargaró e Randy de Puniet.