Ducati davanti a tutti in Qatar. Non è ancora il Mondiale ma gli ultimi test della MotoGP 2015 a Losail mandano un primo messaggio agli appassionati: la rossa sta tornando. La prima giornata si chiude con Andrea Iannone in vetta alla classifica dei tempi con il miglior crono di 1’55″265, a 7 decimi dalla pole position centrata da Marc Márquez nel Gran Premio del Qatar di 12 mesi fa e a un decimo dal record di Casey Stoner, fatto segnare nel 2008 con la Ducati 990 campione del mondo.

MotoGP test Qatar 2015, Iannone fa un tempone

Alle spalle di Iannone il compagno di squadra Andrea Dovizioso, quindi le HRC ufficiali di Marquez e Dani Pedrosa divise dalla Suzuki di Aleix Espargarò, poi le M1 di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, fermato dalla rottura dello stelo della forcella a inizio giornata che lo ha fatto scivolare alla curva 8. In mezzo alle due Yamaha la RC213V di Cal Crutchlow (CWM LCR Honda). Gli inglesi Bradley Smith e Scott Redding hanno chiuso la Top Ten dalla quale sono rimasti esclusi Maverick Vinales (Suzuki Ecstar) e Danilo Pedtrucci (Pramac Racing), comunque rientranti nel gap di un secondo.

MotoGP test Qatar 2015, Marquez senza rischiare

Fra i due alfieri di Borgo Panigale ha provato a inserirsi provvisoriamente Marquez che ha detto di non aver voluto rischiare troppo ed è stato costretto a cedere a Iannone. Il team Repsol Honda si è dedicato per lo più alle regolazioni della frizione provando, nella fattispecie di Pedrosa, anche differenti soluzioni sia all’anteriore che al posteriore. Cadute senza conseguenze per Héctor Barberá e Danilo Petrucci mentre il suo compagno di squadra Yonny Hernández, ancora in recupero dopo l’infortunio, si è dedicato alla ricerca della messa a punto della sua moto. Giornataccia per Aprilia: Alvaro Bautista chiude penltimo davanti a Marco Melandri alle prese con la febbre che lo ha costretto alla Clinica mobile.

MotoGP test Qatar 2015, i tempi della prima giornata

1 IANNONE, Andrea Ducati Team 1:55.265 30 / 50
2 DOVIZIOSO, Andrea Ducati Team 1:55.363 0.098 0.098 36 / 48
3 MARQUEZ, Marc Repsol Honda Team 1:55.554 0.289 0.191 23 / 44
4 ESPARGARO, Aleix Team Suzuki Ecstar 1:55.698 0.433 0.144 33 / 44
5 PEDROSA, Dani Repsol Honda Team 1:55.813 0.548 0.115 31 / 33
6 LORENZO, Jorge Movistar Yamaha MotoGP 1:55.828 0.563 0.015 42 / 43
7 CRUTCHLOW, Cal CWM LCR Honda 1:55.837 0.572 0.009 26 / 38
8 ROSSI, Valentino Movistar Yamaha MotoGP 1:55.938 0.673 0.101 27 / 48
9 SMITH, Bradley Monster Yamaha Tech 3 1:55.954 0.689 0.016 41 / 43
10 REDDING, Scott Estrella Galicia 0.0 Marc VDS 1:56.112 0.847 0.158 43 / 47
11 VIÑALES, Maverick Team Suzuki Ecstar 1:56.130 0.865 0.018 42 / 42
12 PETRUCCI, Danilo Pramac Racing 1:56.132 0.867 0.002 44 / 44
13 HERNANDEZ, Yonny Pramac Racing 1:56.301 1.036 0.169 26 / 38
14 ESPARGARO, Pol Monster Yamaha Tech 3 1:56.615 1.350 0.314 31 / 50
15 ABRAHAM, Karel AB Motoracing 1:56.638 1.373 0.023 29 / 34
16 DI MEGLIO, Mike Avintia Racing 1:56.719 1.454 0.081 32 / 45
17 HAYDEN, Nicky Drive M7 Aspar 1:57.099 1.834 0.380 40 / 47
18 BRADL, Stefan Athina Forward Racing 1:57.146 1.881 0.047 16 / 27
19 MILLER, Jack CWM LCR Honda 1:57.228 1.963 0.082 43 / 49
20 BAZ, Loris Athina Forward Racing 1:57.376 2.111 0.148 34 / 40
21 BARBERA, Hector Avintia Racing 1:57.405 2.140 0.029 4 / 18
22 LAVERTY, Eugene Drive M7 Aspar 1:57.500 2.235 0.095 36 / 44
23 PIRRO, Michele Ducati Test Team 1:57.664 2.399 0.164 31 / 53
24 DE ANGELIS, Alex Octo Ioda Racing Team 1:58.026 2.761 0.362 26 / 45
25 BAUTISTA, Alvaro Aprilia Racing Team Gresini 1:58.459 3.194 0.433 24 / 34
26 MELANDRI, Marco Aprilia Racing Team Gresini 1:58.990 3.725 0.531 19 / 19