Si sono conclusi nella giornata di martedì i test organizzati da Ducati sul circuito di Misano per preparare al meglio il GP di San Marino in programma sul circuito romagnolo il 14 settembre. Alla due giorni di prove hanno preso parte i piloti ufficiali di Borgo PanigaleAndrea Dovizioso e Cal Crutchlow, oltre ad Andrea Iannone del Pramac Racing Team, e prossimo pilota ufficiale, e al collaudatore Michele Pirro.

Dovizioso è stato impegnato in pista per un giorno e mezzo concludendo i test con un crono interessante, 1’33″91, quattro decimi più veloce rispetto al tempo fatto segnare dal Dovi lo scorso anno in qualifica, un decimo più veloce di quello di Crutchlow, anche se la pole di Marc Marquez resta lontana un secondo: “Sono molto soddisfatto dopo questi due giorni di test: siamo andati molto bene e stiamo confermando i miglioramenti che abbiamo dimostrato nelle ultime gare – ha detto il pilota forlivese -. Anche qui ho girato un secondo circa più veloce di passo rispetto all’anno scorso e quindi sicuramente si tratta di un risultato molto positivo. Stiamo lavorando bene e siamo riusciti a fare tutte le prove che avevamo programmato: adesso andiamo a Silverstone e poi torneremo qui Misano per la gara a metà settembre. Dopo questi test sono molto carico e credo che siamo sulla strada giusta”.

Diversamente per il partente Crutchlow la sessione è stata avara di soddisfazioni. Il pilota inglese ha preso parte solo alla sessione di lunedì, ed è poi rientrato in Inghilterra per sottoporsi ad un controllo alla spalla sinistra, ancora dolorante dopo la caduta durante a Brno di due settimane fa: “Siamo riusciti a lavorare bene sul set-up di base e ho girato con un buon passo. Ora devo tornare in Inghilterra, dove mercoledì mattina mi sottoporrò ad un controllo alla spalla che mi sono infortunato a Brno, ma nonostante questo inconveniente non vedo l’ora di correre sul mio circuito di casa a Silverstone questo weekend”.