Nel secondo giorno dei test 2015 della MotoGP a Sepang si inizia a far sul serio. Dopo l’assaggio di mercoledì, i piloti hanno alzato il ritmo girando tutti intorno ai due minuti netti. L’unico a scendere al di sotto di questa soglia è stato Jorge Lorenzo che con la sua Yamaha ha messo in riga tutti facendo registrare il crono di 1’59”963. Si conferma ancora una volta Andrea Dovizioso e soprattutto conferma i progressi compiuti dalla Ducati: il forlivese ha dimezzato il ritardo sul suo stesso riferimento cronometrico dello scorso anno e pare volersi inserire con prepotenza tra i ‘fantastici 4’ che presumibilmente si giocheranno il titolo mondiale.

Iannone migliora di oltre un secondo

Marc Marquez (Honda Repsol) ha chiuso al terzo posto, impegnato nella comparativa di telaio e di soluzioni elettroniche: il talento di Cervèra è peró sempre vicinissimo a Lorenzo, visto che paga soli 183 millesimi dal suo connazionale. Il Campione del Mondo in carica e il suo compagno di squadra Dani Pedrosa sono stati impegnati sulla prova di differenti assetti lavorando molto sulla percorrenza in curva. Al quinto posto si piazza Andrea Iannone con l’altra Desmosedici GP14.3 (in attesa della nuova moto) che migliora di due posizioni levando oltre un secondo al tempo fatto segnare nel day-1.

Rossi settimo, Melandri ultimo

Iannone precede Valentino Rossi, settimo a 7 decimi dal suo compagno di squadra Lorenzo. Un ritardo che non deve far ingannare visto che il Dottore si è dedicato a testare diverse componenti, analizzando il comportamento della M1 con gli pneumatici usati. Il nove volte iridato ha preceduto il Pol Espargaró (Monster Yamaha Tech3) e Cal Cruthlow (CWM LCR Honda). Nono l’altro inglese Bradley Smith, mentre Aleix Espargaró con la Suzuki chiude la top ten. La miglior Open in pista si conferma quella del tedesco Stefan Bradl (NGM Forward Racing), mentre il rookie Jack Miller, ha fatto registrare una caduta, fortunatamente senza conseguenze. Ancora in difficoltà Marco Melandri, ultimo a oltre quattro secondi dalla vetta. Il suo feeling con le gomme Bridgestone non migliora mentre il suo compagno Bautista lima un decimo al crono fatto segnare nel day-1 (qui i risultati).

MotoGP test 2015 Sepang, i tempi della seconda giornata

1 LORENZO, Jorge Movistar Yamaha MotoGP 1:59.963
2 DOVIZIOSO, Andrea Ducati Team 2:00.015 0.052
3 MARQUEZ, Marc Repsol Honda Team 2:00.146 0.183
4 PEDROSA, Dani Repsol Honda Team 2:00.260 0.297
5 IANNONE, Andrea Ducati Team 2:00.391 0.428
6 ROSSI, Valentino Movistar Yamaha MotoGP 2:00.676 0.713
7 ESPARGARO, Pol Monster Yamaha Tech 3 2:00.959 0.996
8 CRUTCHLOW, Cal CWM LCR Honda 2:01.058 1.095
9 SMITH, Bradley Monster Yamaha Tech 3 2:01.098 1.135
10 ESPARGARO, Aleix Team Suzuki MotoGP 2:01.344 1.381
11 BRADL, Stefan Forward Racing Team 2:01.484 1.521
12 BARBERA, Hector Avintia Racing 2:01.615 1.652
13 AOYAMA, Hiroshi HRC 2:01.772 1.809
14 REDDING, Scott Estrella Galicia 0.0 Marc VDS 2:01.844
15 VIÑALES, Maverick Team Suzuki MotoGP 2:01.916
16 PETRUCCI, Danilo Pramac Racing 2:01.932 1.969
17 BAUTISTA, Alvaro Aprilia Racing Team Gresini 2:02.155 2.192
18 PIRRO, Michele Pramac Racing 2:02.199 2.236
19 HAYDEN, Nicky Drive M7 Aspar 2:02.228 2.265
20 ABRAHAM, Karel AB Motoracing 2:02.574 2.611
21 BAZ, Loris Forward Racing Team 2:02.842 2.879
22 NAKASUGA, Katsuyuki Yamaha Factory Test Team 2:02.914 2.951
23 MILLER, Jack CWM LCR Honda 2:03.083 3.120
24 LAVERTY, Eugene Drive M7 Aspar 2:03.129 3.166
25 DE ANGELIS, Alex Octo Ioda Racing Team 2:03.399 3.436
26 DI MEGLIO, Mike Avintia Racing 2:03.609 3.646
27 TAKAHASHI, Takumi HRC 2:03.781 3.818
28 MELANDRI, Marco Aprilia Racing Team Gresini 2:04.487 4.524

Foto ufficio stampa Ducati