Nella seconda e ultima giornata di test ad Aragon Jorge Lorenzo porta a casa un altro primo posto dopo quello del GP di Catalunya e del successivo lunedì di prove al Montmelò. Una leadership condita dal nuovo record della pista: 1’48″076 che polverizza di quasi quattro decimi il precedente primato firmato Stoner (1’48″451), e battuto di pochissimo anche da Marquez.

Insieme alle due Yamaha ufficiali in pista si sono visti anche Dani Pedrosa insieme a Stefan Bradl che hanno provato la Honda 2014. Nove giri per il leader del mondiale che ha chiuso a mezzo secondo dal compagno di squadra anche se le informazioni sul nuovo prototipo sono ancora poche.

Valentino Rossi si è detto molto soddisfatto dopo il lavoro effettuato sull’anteriore che gli ha permesso di trovare più feeling in frenata su una pista che non è mai stata tra le sue favorite. Per Bautista giornata intensa e sensazioni positive in vista della prossima gara. La Suzuki ha avuto qualche difficoltà in più rispetto al test di Barcellona: Randy de Puniet ha riscontrato problemi in frenata che proverà a risolvere nella giornata di domani. In pista ci sarà anche Marc Marquez, impaziente di provare la nuova Honda.

I tempi ufficiosi:

Lorenzo 1’48″076

Marquez 1’48″434

Pedrosa 1’48″928

Rossi 1’49″007

Bradl 1’49″553

Bautista 1’50″080

De Puniet 1’50″860

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook

LINK UTILI

MotoGP Catalunya 2013: fantastico successo di Jorge Lorenzo

Qualifiche: Pedrosa spaventoso, Lorenzo infuriato

Libere: Rossi davanti a tutti, due anni dopo

Mugello: Lorenzo strepitoso, Pedrosa è secondo

Valentino Rossi a fine carriera sulle auto