La notizia era nell’aria, ma adesso ha avuto la tanto agognata ufficialità: Casey Stoner torna in Ducati. Non sarà un pilota ufficiale, il posto di Dovizioso e Iannone non è in pericolo, ma svolgerà il ruolo di collaudatore, lo stesso che già ricopriva in Casa Honda, e sarà testimonial del Brand di Borgo Panigale.

“Gli ultimi cinque anni con HRC sono stati una grande esperienza per me. Ho vinto il mio secondo titolo mondiale con loro nel 2011, ho trovato molti amici, ed ho stabilito rapporti duraturi nel tempo. Per il 2016 sono davvero emozionato di tornare a far parte del Ducati Team. Ho tanti bei ricordi degli anni in cui ho lavorato con Ducati e l’occasione di poter di nuovo collaborare con loro è davvero speciale. Gigi Dall’Igna ha portato con sé un nuovo approccio e non vedo l’ora di poter aiutare Andrea Dovizioso, Andrea Iannone e il Ducati Team: ci metterò tutto il mio impegno. Ducati e i suoi tifosi sono stati davvero importanti nella mia carriera, e sarà fantastico ritrovarli e iniziare un altro capitolo della mia vita con questo marchio così affascinante”. Ha spiegato il pilota australiano che ha ricevuto parole di benvenuto da parte di Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati.

“Casey è sempre rimasto nel cuore dei Ducatisti e sono entusiasta che abbia deciso di tornare a far parte della nostra famiglia. Ha un talento straordinario e con la sua esperienza saprà dare un importante contributo a Gigi e ai nostri due Andrea per lo sviluppo della Desmosedici in MotoGP. La sua presenza al World Ducati Week 2016 sarà poi il nostro regalo speciale per tutti i tifosi e gli appassionati Ducati, che avranno finalmente l’occasione di riabbracciare il grande campione che ha portato il titolo mondiale 2007 a Borgo Panigale e ha vinto tanti Gran Premi con la DesmosediciGP”.

Vedremo se Stoner avrà, occasionalmente, la possibilità di scendere in pista durante un gran premio, magari per sperimentare in gara, nuove soluzioni tecniche.