La stagione di MotoGP 2016 si annuncia infuocata. Dopo il titolo mondiale sfumato all’ultima gara e andato al rivale e compagno di squadra Jorge Lorenzo, Valentino Rossi è già proiettato al prossimo campionato in cui cercherà di conquistare il tanto agognato decimo titolo mondiale della sua carriera. E l’età non rappresenta certo un freno per Rossi che è prossimo a spegnere 37 candeline: “Se si analizza la storia del genere umano, tra i 36 e i 37 anni non c’è grande differenza. Non sono molto preoccupato” ha spiegato Rossi in un’intervista ad Autosport.com.

“L’anno prossimo posso andare più forte o allo stesso ritmo. Ma dipenderà molto dalla motivazione, dal feeling della Yamaha con le gomme Michelin, dal nostro lavoro e da tutto il resto. Il prossimo anno sarà un’altra storia e ci proverò come sempre” ha assicurato VR46.

“Perdere il campionato per soli cinque punti dev’essere molto difficile quando sei stato in testa fin dall’inizio – gli ha fatto eco Lin Jarvis, director managing della Yamaha -. Sapevamo che solo uno poteva vincere, questo è il problema di avere due grandi piloti in una squadra. Anche quando si vince tutto, qualcuno è infelice. Ma ora bisogna solo concentrarsi solo sul futuro”.

https://www.facebook.com/ValentinoRossiVR46Official/