MotoGP Silverstone 2017 – Dopo la straordinaria ed emozionante vittoria di Andrea Dovizioso su Ducati al Gran Premio d’Austria, la MotoGP non si ferma e sbarca oltre la Manica, sul circuito di Silverstone. L’appassionante duello tra Marc Marquez e Andrea Dovizioso visto sul circuito di Spielberg potrebbe facilmente ripetersi anche in Inghilterra, essendo questa una pista amata da entrambi i piloti, ma non possiamo comunque dimenticarci di chi qui ha vinto nel recente passato: Vinales nel 2016 e Rossi nel 2015. Entrambi i piloti Yamaha sono usciti con le ossa rotte dalle ultime sfide di campionato, tanto che Rossi sembra aver abbandonato l’idea di lottare per il titolo. Che sia solo pretattica?

Marquez è molto calmo - Dopo il secondo posto dell’Austria, Marc Marquez arriva favorito in Inghilterra. Il pilota della Honda è tranquillo ma sa che la concorrenza sarà agguerrita. Il campione del mondo in carica si guarda in particolar modo da Vinales, che secondo lui attaccherà, ma anche da Andrea Dovizioso, ritenuto dallo spagnolo estremamente veloce con un Ducati forte ovunque e pure sul bagnato.

Dovizioso punta a ripetersi – Il pilota della Ducati si è goduto una settimana di vero godimento, riguardandosi alla tv l’impresa compiuta in Austria. La sicurezza nei propri mezzi è alta, ma sa che la battaglia in Inghilterra è estesa a tanti piloti e che vincere non sarà facile, ma lui ci sarà, pronto a riportare la Desmosedici sul gradino più alto del podio. Qui nel 2009, Dovizioso ottenne la sua prima vittoria in MotoGP, vincendo una gara sul bagnato in sella alla Honda HRC Repsol.

Jorge Lorenzo ha voglia di crescere – Prosegue l’ambientamento di Jorge Lorenzo sulla Ducati, una moto complicata con cui ancora deve trovare il feeling giusto. Il pilota spagnolo ha vinto spesso a Silverstone e la pista è di suo gradimento. La Ducati sta crescendo anche sotto le sue mani e punterà a fare una gara d’attacco, sperando di portare finalmente a casa un grande risultato.

Valentino Rossi alza bandiera bianca – Queste le parole del pilota di Tavullia prima del suo 300esimo GP nella classe regina del motomondiale: “Per pensare al mondiale devi prima battere gli avversari e per come sto andando e i punti di distacco sarà molto difficile. credo che si debba pensare prima di tutto a cercare di essere più competitivi e a salire sempre sul podio e stare lì davanti, sennò si fa fatica. Serve uno step e deve arrivare dal lavoro in pista e in fabbrica, ma serve tanto lavoro, andiamo incontro a un periodo tecnico difficile sembra che Honda e Ducati siano cresciute molto nella gestione delle gomme usate: credo che ci sarà da stringere i denti, ma anche che in alcune piste possiamo essere competitivi. Speriamo Silverstone sia una di queste”. Musica per i detrattori di Rossi, paura per i suoi tanti tifosi. Probabilmente si tratta solo di pretattica, il Dottore è un animale da gara e proverà sicuramente imporsi su una pista a lui congeniale.

Vinales vede la sua moto in crescita – A differenza del più esperto Rossi, Maverick Vinales vede la sua moto in crescita, i test di Misano Adriatico sono stati positivi e arriva in Inghilterra con grande fiducia, pronto a tornare davanti a tutti per non chiudere il discorso mondiale in anticipo.