Il leader del mondiale non lascia nemmeno le briciole ai suoi avversari nonostante una sessione di qualifica palpitante: in soli cinque minuti ben cinque piloti abbattono il record di Casey Stoner del 2011. Ma sono Jorge Lorenzo e Marc Marquez a sfidarsi a duello e a regalare emozioni da raccontare ai nipotini. Prima divisi da 30 millesimi, nel Q2 Lorenzo trova il crono di 2’00″819, ma Marquez non molla e con l’ennesimo giro da brividi lo stacca di un decimo abbondante.

Il rookie HRC conquista la quinta pole stagionale e rifila ben sette decimi a uno specialista del giro lanciato come Cal Crutchlow. In seconda fila ci saranno Stefan Bradl, uno spento Dani Pedrosa che fa compagnia a Valentino Rossi: magra consolazione per il Dottore la beffa all’ultimo giro rifilata ad Andrea Dovizioso, settimo. Assente Aleix Espargaró a causa di una caduta nelle ultime libere: al momento ha un forte al collo, incerta la sua presenza in gara

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook

LINK UTILI

Rossi elogia Marquez ma spera che cambi sport

La classifica piloti e costruttori

GP Indianapolis: Marquez straordinario

MotoGP umbrella girls: le ‘ombrelline’ del motomondiale

Il WROOOM chiude dopo 23 anni