Tutti ci si poteva aspettare un duello per la pole position con protagonisti da una parte Marc Marquez, fresco vincitore in Australia, e Andrea Dovizioso dall’altra. Invece le cose sono andate diversamente, a prendersi il primo posto è stato Daniel Pedrosa, che conquista una straordinaria pole position grazie ad una manciata di millesimi di secondo di vantaggio sul sempre positivo Johann Zarco e su Andrea Dovizioso. Il pilota della Ducati si trova pienamente a suo agio su questa pista, nella quale lo scorso anno tornò alla vittoria che fu anche la prima in sella alla Ducati. Il suo sogno di tornare a vincere un mondiale, dopo quello in 125 del 2004, riparte da questa prima fila. Nel frattempo, il suo antagonista, Marc Marquez che detiene ben 33 punti di vantaggio sul forlivese, è stato autore di una caduta e di una brutta qualifica in Malesia, finita col settimo tempo e la terza fila. Per lo spagnolo una gara in salita, nel suo primo vero match ball per il titolo mondiale.

In seconda fila, davanti a Marc Marquez, ci sono tre piloti di grandissimo talento. In quarta posizione il mai domo Valentino Rossi, con Maverick Vinales al suo fianco e Jorge Lorenzo in sesta posizione, pronto  a fare il bodyguard al suo compagno di team in Ducati. Si prospetta una gara molto combattuta, in cui tutti i piloti migliori si ritrovano già nelle posizioni di testa, pronti a vender cara la pelle e ad ottenere il massimo sulla pista di Sepang. Il mondiale si potrebbe chiudere domani e allo stesso tempo si potrebbe riaprire uno spiraglio per la caccia all’iride da parte della Ducati di Dovizioso. Nella mattina italiana tutta l’attenzione sarà sulle spalle di Dovizioso e su Valentino Rossi che ha acceso una polemica distanza con Marc Marquez, sulle vecchie ruggini del 2015. Staremo a vedere cosa ci porterà la gara di domenica.