Dopo la gara, spazio alle dichiarazioni. Appena scesi dalle loro moto, Marc Marquez, Dani Pedrosa e Valentino Rossi hanno espresso le loro emozioni ai microfoni dei colleghi di Sky Sport.

Valentino Rossi ha dichiarato: “Oggi ho fatto il massimo. Sono arrivato ancora sul podio e ho guadagnato tre punti su Jorge, importanti in chiave campionato”.

Il pilota della Yamaha, già nove volte campione del mondo, ha continuato, affermando: “Purtroppo non sono riuscito a giocarmi il secondo posto con Pedrosa. Alla fine Dani aveva del margine, io ho spinto tanto ma lui aveva qualcosa in più e negli ultimi due giri ha allungato. Avrei voluto provare a giocarmela all’ultimo giro ma era troppo veloce. Su queste piste la Yamaha ha qualcosa in meno della Honda, non ci resta che aspettare piste migliori per la nostra M1″.

Molto soddisfatto Marc Marquez, il Mondiale è ancora aperto: “Diciamo che è non impossibile anche se è molto difficile – si riferisce al Mondiale – perché Valentino sta facendo una grande stagione ma vediamo, proviamo gara per gara. Sappiamo che questo circuito va molto bene per noi ma poi il lavoro si deve fare e noi abbiamo lavorato bene, sono riuscito a gestire me e le gomme. In Olanda avevamo fatto un passo, qui un altro, ma dobbiamo andare ancora avanti. Ad Assen, dove facciamo normalmente fatica, ero con Valentino, e questo era importante per arrivare qui con una mentalità forte. Sono contento, ho di nuovo fiducia nella moto ma non come nel 2014, ancora manca un po’. Onestamente le curve con problemi oggi erano 1 o 2, ma dobbiamo lavorare ancora su questo aspetto. Arriveranno altri circuiti in cui la Yamaha sarà più forte”.

Grande risultato anche per Dani Pedrosa: “E’ stata una gara molto difficile specie all’inizio, era da molto tempo che non mi trovavo con i piloti migliori. All’inizio ho fatto dei sorpassi, mi sono trovato in quarta posizione, quando si è svuotato il serbatoio mi sono sentito più a mio agio in moto, così ho superato Jorge e Valentino, non era facile ma alla fine ci sono riuscito, sono rimasto davanti e ho spinto per evitare il ritorno di Valentino. E’ un bel risultato anche se ci ho messo molto tempo per arrivare qui. Speriamo di regolare meglio la moto per essere più competitivi nella seconda parte del campionato”.