Dopo la gara in terra australiana, sul circuito di Philip Island, il web si è scatenato contro Andrea Iannone che ha sorpassato Valentino Rossi all’ultima curva, spedendo il leader della classifica giù dal podio. I social fans di Rossi hanno scagliato la loro delusione contro il ducatista ma questo comportamento, ingiusto, ha fatto infuriare lo stesso Valentino Rossi.

Il campione di Tavullia si schiera con il collega della Ducati: ”Forse non sono miei tifosi. È una cosa difficile da seguire lontano dall’Italia, ma è una grande vergogna. Sono persone stupide. Questo è un po’ il momento dei social e tutti dicono quello che vogliono, anche se vengono dette cose stupide, alle persone piace parlar male degli altri che sono più fortunati di loro. Anche sui miei social ho spesso trovato degli stupidi che parlano della tua vita: se rispondi a loro perdi solo tempo. Mi spiace per Andrea, ma lui ha fatto di tutto per fare la sua gara e vincere, ha avuto l’occasione di sorpassarmi e lo ha fatto”.

Andrea Iannone, un po’ ridimensionato dalle sterili critiche subite sui social deve guardare avanti e capire che i fans più accaniti di Rossi avrebbero voluto vedere lui sul podio senza pensare che ognuno pensa alla sua gara, a fare bene e a stare attenti perché in questo sport si rischia tanto: “È stata una della gare più belle della classe regina, in tanti avranno trovato interessante ed emozionante la battaglia. La Ducati sta attraversando un grande momento, e qui ci sono dei bei rettilinei. Ho un buon feeling, credo di avere buone chance di lottare per il podio. Non so che gara ci sarà, spero per la gente che sia divertente come a Phillip Island, ma con queste temperature non sarà facile ripeterla”.

Il pilota della Ducati poi torna sull’argomento dei commenti e dichiara: “Non so, sui miei profili social ho avuto il 90% di commenti positivi, ma ognuno ha la propria opinione, ho ricevuto tanto sostegno dai miei fans e non mi preoccupo”.