Dopo la grande prestazione di Andrea Iannone nelle qualifiche del Sabato al Mugello, la Ducati può festeggiare la sua pole position e il terzo posto del forlivese Dovizioso. Le parole dell’abruzzese appena dopo aver concluso la Superpole sono state: “È un risultato fantastico, lo dedico alla Ducati che mi ha dato questa opportunità favolosa, sono stati fenomenali. Siamo in Italia, la squadra è tutta piena di ragazzi italiani, ho solo il problema della spalla, ma domani cercherò lo stesso di fare una grande gara. Purtroppo le infiltrazioni non hanno fatto un grande effetto, dovrò guidare oltre il problema alla spalla senza pensare ad altro”.

Iannone ha conquistato la sua prima pole position della carriera in MotoGP. Ed ha un sapore diverso riuscire a conquistare questo traguardo sotto gli occhi dei propri tifosi arrivati da tutta Italia. Domani il ducatista dovrà lottare soprattutto con la sua spalla che, lo ricordiamo, è sempre dolorante.

Chi invece è insoddisfatto della sua prova nelle qualifiche è sicuramente Valentino Rossi. Il fenomeno di Tavullia partirà soltanto dalla terza fila, lontano dai primi:  ”E questo è un problema” – il commento a caldo del pilota in testa al Mondiale, che ha poi continuato – “In realtà posso dire che come giornata siamo andati decisamente bene. Il guaio è che non è bastato per partire più avanti, la terza fila è un problema specie perché Jorge, che ha un buon passo gara, è secondo”.

Rossi, dopo un’analisi leggermente positiva fa autocritica e dichiara:  ”Tutti hanno migliorato con le soft, ma io non sono stato bravo abbastanza. Comunque a parte la posizione di partenza, sono soddisfatto perché sono veloce e costante con la moto, ogni turno siamo cresciuti” – poi parlando del compagno di squadra spagnolo afferma -”Jorge è quello con più passo, in alcuni punti riesce a fermarsi meglio e fare meglio alcune curve. Per me sarebbe importante continuare a migliorare, anche nel warm up. Lui e Dovizioso sono più veloci ma spero di fare una gara costante e veloce pure io”.