Dopo aver brillato nei test invernali, ora per la Ducati arriva la prova del nove. La prima gara del Mondiale MotoGP 2015 in Qatar fornirà le prime indicazioni su quanto potranno essere competitivi Andrea Dovizioso e Andrea Iannone sulla nuova Ducati Desmosedici GP15. Domenica notte sul circuito di Losail, la coppia italiana della rossa dovrà confermare in gara le doti della nuova moto con cui hanno concluso al primo e al terzo posto le ultime due giornate di prove pre-campionato, proprio sul circuito di Losail.

MotoGP Qatar 2015, Ducati prudente ma fiduciosa

Anche se i risultati ottenuti sono sicuramente molto positivi, la squadra è consapevole di dover ancora lavorare su diversi aspetti della GP15, considerando anche che si tratta di una moto ancora giovane, con poco più di mille chilometri al proprio attivo: “Sono davvero molto soddisfatto del mio test in Qatar, perchè sono stato veloce sia con le gomme nuove che con quelle usate - ha dichiarato Dovi -. Parto per la stagione con ottimismo perchè la nuova GP15 è una moto decisamente migliore del modello precedente, e in Qatar si è adattata subito molto bene e quindi credo che in gara potremo far bene”.

MotoGP Qatar 2015, Dovizioso guarda avanti

Anche i bookmakers hanno maggiore fiducia in Ducati. Da 65 prima dei test invernali, la quota di Dovizioso iridato è scesa a 20: “Io non scommetterei non perché non creda in quello che stiamo facendo, ma perché sono conscio del livello dei miei avversari - ha aggiunto Dovizioso in conferenza stampa -. Vedrete che quando inizieremo a girare le cose saranno chiare, i primi della MotoGP sono veramente forti. Lo scorso anno Ducati è stata brava a scegliere il regolamento Factory-Open, grazie al quale abbiamo avuto la possibilità di sviluppare la moto”. Ma c’è la consapevolezza di essere competitivi in tutte le situazioni: “Lo scorso anno quando eravamo davanti era per un solo giro, ora dietro le nostre prestazioni c’è una motivazione tecnica. In ogni caso, se domenica non ci giocheremo la vittoria all’ultima curva non sarà una delusione”.

MotoGP Qatar 2015, Iannone vuole il podio

E attenzione a non sottovalutare Andrea Iannone, al debutto nel team ufficiale: “Sono molto più tranquillo, ho un supporto che non ho mai avuto in via mia e sono curioso di vedere cosa succederà in gara. Sono fiducioso e contento per come sono andati i miei test la scorsa settimana e del lavoro che abbiamo svolto. Losail mi piace molto, è una bellissima pista e correre di notte è un’emozione sempre particolare: qui ho vinto in passato e ho fatto anche altri podi e quindi sicuramente è una pista positiva per me. Riparto da quei 12 giri in testa all’ultimo GP di Valencia: potevo salire sul podio quel giorno, possiamo ripeterci qui“.