Il nuovo format delle qualifiche mette a dura prova i piloti: 15 minuti di tempo per giocarsi la pole scegliendo i migliori treni di gomme. Il primo a dare un segnale è Cal Crutchlow (Yamaha Tech3) che dopo pochi minuti rompe la barriera dell’1’55.

L’inglese sembra lanciato verso la prima pole ma Jorge Lorenzo, a due minuti dal termine, abbassa di due decimi il crono di Crutchlow e trova la prima pole della stagione. Terzo è Dani Pedrosa (Repsol Honda), ritrovato dopo i problemi dei primi due giorni, davanti a un grande Andrea Dovizioso che con la Ducati trova il quarto miglior tempo e precede le Honda di Stefan Bradl (LCR Team) e Marc Marquez.

Solo settimo invece Valentino Rossi che non riesce a confermare le buone sensazioni della prima giornata e incassa un colpo pesante, considerando il suo passato con la D16 che ora gli è davanti di tre caselle. Un risultato che sorprende non poco.

LINK UTILI:

Marquez il più veloce nelle libere di venerdì

Rossi show in conferenza stampa

Valentino Rossi doveva davvero andare in Ferrari