Questa mattina, alle ore 11.00, è stata presentata la nuova Yamaha M1 che gareggerà in Moto GP con l’abile guida dei due campione Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. Dopo una bella introduzione per il nuovo anno di corse su due ruote la parola è passata ai due protagonisti.

Il nove volte campione del mondo parla di come sia stato difficile affrontare i mesi seguenti alla conclusione del campionato del mondo e afferma: “Digerire la fine della scorsa stagione è stato difficile. Sono felice però per come è andato il 2015. Sono stato competitivo ed ho lottato per il campionato. Quello però ormai è il passato, da oggi si pensa al futuro. Dobbiamo trovare la giusta motivazione e la giusta concentrazione. Gli altri sono tutti molto competitivi, quindi ci aspetta un campionato interessante”.

Lo spagnolo, dal canto suo, racconto come sono andate le settimane dopo la vittoria del suo quinto titolo mondiale: “Dopo il titolo ho avuto molti impegni con gli sponsor, devo ancora crescere nella preparazione fisica, ora sono al 50%. L’anno scorso ho iniziato con alcuni problemi, il casco, l’assetto, le gomme, poi le cose sono migliorate. Mi sono trovato spesso vicino a Valentino in classifica, per poi scivolare indietro nella gara successiva. La moto era fantastica, speriamo di mantenere lo stesso livello, ma i rivali sono forti e con le nuove regole ci sono molte cose da vedere a capire”.

La preparazione è fondamentale, i piloti sono atleti e devono mantenersi sempre allenati. Rossi, infatti, parla di come si è preparato in questi mesi e quali sono le sue speranze per l’inizio della stagione: “Ho fatto lo stesso tipo di preparazione cercando di migliorare ancora alcuni aspetti. L’inizio fu fantastico e sarebbe bello ripartire dallo stesso punto, con la vittoria in Qatar. Quest’anno poi si riparte davvero da zero, con le gomme e l’elettronica che sono nuovi per tutti. L’obiettivo sarebbe quello di rimanere al livello della stagione passata, anche perché quando diventi più anziano provi a sfruttare l’esperienza per colmare il gap”.

Valentino Rossi non apprezza molto la scelta di Michelin di aver portato la grandezza degli pneumatici da 16,5 a 17 pollici: “Il feeling con l’anteriore è ancora un problema per tutti i costruttori. L’inverno sarà importante per capire le gomme e migliorare il feeling. Le gomme da 16,5 pollici mi piacevano, ma la Michelin ha deciso di passare a quelle da 17 pollici. La moto ha guadagnato agilità, ma in questo modo ha perso un po’ di stabilità, quindi è più reattiva, ma è più facile commettere degli errori”.

Il campione del mondo in carica, invece, afferma: “Non penso saranno un grosso problema. Forse Michelin darà alle proprie gomme più grip alle sue anteriori”.

La stretta di mano tra Rossi e Lorenzo c’è stata e forse il disagio, i malumori e le discordie sono state allontanate, almeno per questo inizio d’anno, ed infatti Lorenzo dichiara: “Tra Valentino e me non cambierà nulla, così come con Pedrosa e con Marquez. Io ho sempre e solo pensato a tenere aperto il gas e dare il mio massimo per raggiungere i miei obiettivi. Farò così anche nella prossima stagione. Spero che Valentino sia il mio rivale diretto, perché questo indicherebbe Yamaha ancora come la moto di riferimento. La moto è ok, sarà competitiva e completa. Dobbiamo migliorare la velocità di punta, questo ci aiuterà molto. Speriamo di riuscire a fare questo, così uno di noi sarà ancora campione”.