Si riparte dal gran premio di Misano, i piloti sono concentrati, su tutti Rossi e Lorenzo che si dovranno dare battaglia per cercare di avvicinare il titolo mondiale: Rossi spera di poter allungare sul maiorchino mentre Lorenzo vuole raggiungere “il dottore”, avanti di 12 punti in classifica.

Alla conferenza stampa Valentino Rossi ha dichiarato: “Bello essere seduto qui al centro, ma la pressione dai due lati – Rossi si riferisce a Marquez e Lorenzo – è pesante. Misano è speciale, è vicinissima a Tavullia, sono cresciuto qui e quest’anno sembra ancora più speciale. Vengo da un ottimo momento, dal successo di Silverstone, e questo crea molte aspettative. Sarà difficile soprattutto fuori dalla pista, ho qui tutti gli amici e i parenti che vogliono vedermi e quindi cercheremo di gestire al meglio la cosa. Qui la Yamaha va molto forte, ma anche Jorge e Marc vanno molto bene, non sarà facile. C’è un asfalto nuovo, è stato realizzato un buon lavoro e adesso vedremo se si adatterà alla nostra Yamaha. A Silverstone la pioggia è stata propizia, con l’asciutto sarebbe stato difficile battere Lorenzo e Marquez, e ho avuto fortuna, ma qui spero in una gara senza bagnato”.

Valentino, successivamente, parla del ruolo che avrà Marquez in questo finale di campionato: “Non credo che Marc sia l’arbitro, è uno che vuole vincere tutte le gare e dopo Silverstone la sua situazione è cambiata: per lui non è finita ma è molto difficile. Dopo ogni GP sarà sempre più difficile la lotta, visto che il margine è solo di 12 punti, quindi dovremo concentrarci più sul campionato mentre credo che Marquez si concentrerà di più sulle vittorie”.

Dopo Rossi parla il suo compagno di squadra Jorge Lorenzo: “È stata una delusione: non ho trovato in gara il feeling che avevo avuto in tutto il week end, ma mi sento nelle condizioni migliori nella mia carriera, e anche come feeling con la moto. Purtroppo a Silverstone ho perso molti punti con Vale, ma qui trovo una pista che si addice molto a Yamaha e con l’asciutto mi sento molto forte. Il pubblico? C’è grande passione e attesa, è uno spettacolo in più per la situazione del mondiale ed è l’occasione per fare una gara speciale, ma ci sono in ballo sempre 25 punti e per me è una corsa come le altre”.

Arriva il turno del fenomeno classe 1993 Marc Marquez: “Sì le mie chance di mondiale non sono svanite del tutto, ma sono pochissime: ci proveremo lo stesso, anche se sarà difficilissimo. Qui troviamo una pista dove abbiamo fatto dei test in estate, è la pista di Valentino e Lorenzo vorrà batterlo. Sarà interessante vedere la cosa dalla pista. Nuovo asfalto? In estate sembrava garantire una buona aderenza”.

Andrea Dovizioso è molto fiducioso per la prossima gara a Misano: “Il podio di Silverstone aiuta molto, qui la velocità della nostra Ducati è buona, non siamo lontanissimi dai primi e vediamo di far bene. Se riusciamo a stare vicini a loro, poi in gara può succedere di tutto”.

Tocca poi a Petrucci, dopo il secondo posto a Silverstone con la Ducati Pramac, vuole mantenere un trend positivo:”Il mio obiettivo è di restare nella top 10 del mondiale, ora sono 8°, ma non sarà facile. A Silverstone la pioggia mi ha aiutato molto, ho passato una settimana al telefono per interviste e complimenti, ma spero di non dover sempre aspettare il bagnato per fare altri risultati. Mi piacerebbe adesso un 5° posto sull’asciutto”.