Se in Formula 1 la stagione ha preso ormai una piega chiara, la MotoGP sta assistendo al dominio di  Marc Marquez. Ma con sei GP ancora da disputare il campionato resta aperto e il vantaggio del rookie HRC su Pedrosa e Jorge Lorenzo è rassicurante ma non troppo. Basta un passo falso per trovarsi i connazionali subito addosso.

Domenica il motomondiale riparte dal Misano World Circuit Marco Simoncelli. Il Gran Premio San Marino potrebbe riproporre il duello Marquez-Lorenzo che a Silverstone ha dato spettacolo con il leader del Mondiale che dovrebbe rientrare al 100% delle forze dopo la caduta nel warm-up in Inghilterra.

Il maiorchino della Yamaha va a caccia del bottino pieno su un tracciato dove non è mai andato sotto la seconda posizione e che lo ha visto dominare le ultime due edizioni. Se Pedrosa cerca il riscatto dopo le recenti e deludenti prestazioni Valentino Rossi proverà a risalire sul podio che lo scorso anno ha raggiunto persino con la Ducati.

Una gara speciale per Borgo Panigale che gioca in casa e si affida alle motivazioni dei piloti italiani: Dovizioso, Iannone e Pirro proveranno a portare in alto la Desmosedici. Da capire il ruolo che i ‘privati’ Cal Crutchlow e Stefan Bradl riusciranno a recitare su una pista che ha già visto salire sul podio Alvaro Bautista.

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook

LINK UTILI

Rossi elogia Marquez ma spera che cambi sport

La classifica piloti e costruttori

MotoGP umbrella girls: le ‘ombrelline’ del motomondiale