La pole position di Misano va ancora una volta a Marc Marquez. Il leader del Mondiale, dopo aver dominato le libere, stacca nettamente Jorge Lorenzo che dopo un giro di riscaldamento pregusta la partenza al palo ma deve fare i conti con il solito diabolico rookie HRC che trova un incredibile 1’33.404. Il tempo di Stoner (1’33.138 nel 2011 con una 800cc) non è più un miraggio e il crono di 1’32.915 vale di diritto l’ennesima pole stagionale. Dietro di lui la coppia Yamaha che rimedia però oltre mezzo secondo: Lorenzo becca 513 millesimi mentre Valentino Rossi accusa oltre sei decimi.

Per il Dottore è comunque la migliore qualifica stagionale insieme a quella del Sachsenring. Buio pesto per Dani Pedrosa, apparso nervoso anche davanti alle telecamere, che è solo quarto a 8 decimi dal suo compagno di squadra. Parziale riscatto per Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech3) che si piazza quinto davanti a un ottimo Aleix Espargaro.  Il pilota CRT caccia le satelliti di Bradl e Bautista e la Ducati ufficiale di Dovizioso in terza fila: le rosse accusano oltre 1″4 dal battistrada mentre le Desmo Pramac Racing di Michele Pirro e Andrea Iannone sono rispettivamente undicesimo e dodicesimo. Per fermare Marquez almeno in gara servono due prove super delle Yamaha.

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook