A Misano Jorge Lorenzo si gioca una delle ultime carte per provare a ridurre il gap con il leader del Mondiale Marc Marquez. Le Honda si sono dimostrate superiori su troppe piste e ora il nuovo cambio seamless in casa Yamaha potrebbe colmare il divario tra le due moto: un dispositivo che le HRC hanno già dallo scorso anno e che permette un cambio istantaneo della marcia.

Il campione del mondo e Valentino Rossi lo invocavano da tempo e finalmente nel weekend del GP di San Marino lo avranno a disposizione: “Nel test di Brno sorridevo quando l’ho provato – ha detto Lorenzo -. Sembra di guidare uno scooter, aiuta molto quando si cambia inclinati, la moto non si muove e usi meno le gomme”.

Anche il Dottore confida parecchio sul nuovo cambio veloce che può essere montato anche sui motori già punzonati smentendo le voci di qualche settimana fa: “Più che il tempo sul giro è la guida che migliora – ha spiegato Rossi. - Non credo che il seamless ci toglierà mezzo secondo sul giro, ma sulla distanza sarà un grosso aiuto”. Quel “chissà” pronunciato da Lorenzo in merito alla rincorsa iridata lascia ben sperare i piloti ufficiali Yamaha.

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook