Il ritorno in Yamaha di Valentino Rossi, l’esordio di Marquez, la crescita di Jorge Lorenzo e l’emozione della gara notturna. Ingredienti ben amalgamati che hanno fatto impennare l’audience del Mondiale di MotoGP.

Sulle reti Mediaset, gli ascolti sono cresciuti rispetto all’anno scorso: da 5.128.000 spettatori nel 2012, domenica si è arrivati a circa 5.300.000 con picchi da 6.630.000. Un dato notevole visto che in concomitanza si giocavano anche due anticipi di Serie A. Su Italia 1 hanno seguito la MotoGP 4.812.000 persone (share 19,33%) a cui vanno aggiunti le 468.000 di Italia 2. La Moto2 ha registrato 1.491.000 spettatori, mentre la Moto3 ha tenuto incollate allo schermo 1.019.000 persone.

All’estero è andata ancora meglio: la tv spagnola Telecinco ha incrementato l’audience dello scorso anno del 44.6% con 4.5 milioni di utenti, e un picco di 5.2 milioni, prendendosi il 25.2% di share. Nel Regno Unito, le prestazioni di Cal Crutchlow hanno aumentato l’audience del 75%, con 1.7 milioni di utenti (picchi di due milioni). Anche in Germania ottimi ascolti con 410 mila utenti a sostenere il giovane Stefan Bradl.

La gara-show nel deserto era disponibile anche in 40 aerei grazie a Sport24, 24/7 live sports channel prodotto e distribuito da IMG Media esclusivamente per mercati in-flight e in-ship.

LINK UTILI:

Successo da ET di Lorenzo, remuntada di Valentino

Rossi ammette: “Mi si è chiusa la vena”

Le pagelle: Marquez sublime, bene Dovizioso

Qualifiche: Lorenzo in pole, malissimo Rossi

Marquez il più veloce nelle libere di venerdì

Il Dottore show in conferenza stampa

Valentino Rossi doveva davvero approdare alla Ferrari