Con la testa è già in sella alla sua Honda MotoGP, soprattutto dopo la delusione di Silverstone, stiamo parlando di Marc Marquez che non vede l’ora di correre a Misano. “Dopo Silverstone non posso dire che il Mondiale sia andato definitivamente andato, ma confermarmi campione ora è davvero difficile, molto difficile. Anche se la moto scivolava abbastanza ho provato a vincere la gara per tenere aperte le speranze iridate, ma purtroppo sono caduto. La cosa più importante però è che sull’asciutto ero veloce ed avevo un buon feeling con la moto che spero di riproporre qui”.

Chiaramente, dopo lo scivolone sul bagnato dello scorso gran premio, il pilota spagnolo spera in una gara asciutta. “Cercherò di correre le ultime al massimo. Speriamo nel bel tempo nel weekend per settare al meglio la moto e provare a battere Lorenzo e Valentino. A Misano ho fatto delle belle gare quando ero in Moto2; in MotoGP non è andata cosi bene ma cercherò di ottenere un buon risultato e di lottare fino all’ultimo giro”.

D’altra parte, il campione del mondo in carica nei test estivi sulla pista romagnola ha fatto segnare i tempi migliori ed ha dimostrato di essere particolarmente a suo agio tra i cordoli. “Il nuovo asfalto ha migliorato le condizioni, possiamo girare 1″ più veloce, molto dipenderà anche dalle temperature, perché in quei giorni c’era davvero tanto grip nelle prime ore della mattina, prima che la temperatura dell’asfalto arrivasse a toccare anche i 60 gradi”.

Quindi anche Marquez sarà della partita domenica e venderà cara la pelle, perché non ci sta a cedere quel numero 1 che porta con orgoglio sulla sua carena. Ma dovrà vedersela con un Valentino Rossi più motivato che mai e con un Lorenzo affamato di punti. Vedremo se tra le due Yamaha spunterà la Honda Repsol dello spagnolo.

Chiaramente nelle prove Marquez sarà veloce, come sempre, ma in gara non dovrà sbagliare niente per stare con i due contendenti principali al titolo mondiale.