Marc Marquez ha presentato a Madrid, la capitale spagnola, il fumetto della storia della sua vita. Il pilota spagnolo segue le orme del suo idolo, adesso anche acerrimo nemico, Valentino Rossi. Infatti, il “dottore” era stato messo su carta dai disegni del maestro Milo Manara.

Marquez ha iniziato la stagione in maniera brillante e dopo le prime tre gare è davanti nella classifica del mondiale di MotoGP con 21 punti di vantaggio su Jorge Lorenzo e ben 33 sulla leggenda di Tavullia. Lo spagnolo è, fin da bambino, considerato un talento incredibile proprio come Valentino Rossi.

Il fumetto dal titolo “La Historia de un sueno” racconta la carriera del baby fenomeno Marc Marquez, anche se ci sarà, prossimamente, ancora molto da raccontare e altri fumetti da disegnare sulla storia e la carriera del numero 93 della Honda Repsol. Durante l’incontro di presentazione che si è tenuto a Madrid, il pilota ha toccato diversi temi, partendo dagli pneumatici: “Con i GP in Europa la situazione sarà diversa perché la Michelin ha più esperienza su questi tracciati e ci saranno dinamiche diverse, e non si tratta di una scusa per quanto è successo in Argentina. Io sono in testa al mondiale, ma la concorrenza è molto forte: la Ducati è molto potente e guadagnato tantissimo in accelerazione; la Yamaha è al top per la trazione ed è forse la moto più completa in ogni area e la Suzuki mi ha sorpreso per i suoi progressi, è difficile da superare è può ancora crescere”.

Marquez si è poi soffermato sulla possibilità che Jorge Lorenzo vada in Ducati: “Jorge è migliorato molto nella velocità con cui rialza la moto ed è una cosa che potrebbe fargli comodo pure sulla Ducati. Va capito se la moto potrà adattarsi al suo stile, perché quelli di Dovizioso e Iannone sono già differenti tra loro, ma se alla fine Jorge dovesse decidere di cambiare casa, spero che non si adatti troppo bene”.