Dopo la Conferenza Stampa di ieri, con qualche scintilla tra i piloti, si passa alle prove libere del Venerdì che, fondamentalmente, aprono le querelle del gran premio di Germania. Marc Marquez si dimostra ritrovato e voglioso di dare il massimo su una pista che adora. Dietro di lui ci sono Smith e Iannone. Valentino Rossi è solo settimo.

Ancora una volta è il campioncino della Honda, Marc Marquez, ad essere il più veloce di tutti con l’ottimo tempo di 1’21″621. Il due volte iridato è riuscito a piazzare la sua Honda, sempre sul telaio del 2014, davanti alla Yamaha di Bradley Smith, secondo posto per l’inglese, e alla Ducati di Andrea Iannone.

Ottima la prova del pilota dell’abruzzese, Andrea Iannone, dopo il quarto posto di Assen e il terzo posto nella classifica generale, il morale di “The Maniac” – questo il suo pseudonimo – è alle stelle, e si vede.  L’altra Ducati, quella guidata da Dovizioso, è solo in decima posizione, lontano come piazzamento dai più veloci ma non cosi lontano come tempistica: solo sette decimi tra il forlivese e Marquez.

Quarto posto per il maiorchino della Yamaha. Jorge Lorenzo non ha mai vinto sul circuito tedesco del Sachsenring ma quest’oggi ha dimostrato di essere molto vicino al suo connazionale. Il pilota della Yamaha ha un ritardo di 265 millesimi dal pilota iridato della Honda. Appena dietro Lorenzo, troviamo un altro spagnolo, si tratta di Dani Pedrosa.

Settimo tempo per Valentino Rossi. Il “dottore” aveva concluso la prima uscita delle qualifiche con un buon secondo posto ma poi nella sessione pomeridiana, il campione della Yamaha, non è riuscito a ripetersi. La distanza sul cronometro non è molta ma il passo di Marquez sembra leggermente migliore. Domani avremo una conferma: sarà ancora lotta tra Rossi e Marquez oppure avremo l’incognita (su questa pista, ndr) Jorge Lorenzo o l’intruso Andrea Iannone?