Lorenzo è il più veloce nelle prove libere sul circuito giapponese di Motegi e la spalla sembra non essere più un problema. Il clima sereno, anzi soleggiato e il maiorchino della Yamaha non sperava per un tempo migliore di questo.

Dietro allo stoico Jorge Lorenzo, troviamo Andrea Iannone con la Ducati e dietro di lui (nella prima sessione) c’è Valentino Rossi. Il campione di Tavullia parte bene nelle prime libere, ma nella seconda prova di questa mattina non è riuscito a trovare il set giusto della sua M1 e ha finito per chiudere solo in ottavo posizione.

Andrea Dovizioso ha chiuso la prima sessione di libere in sesta posizione dietro a Smith e a Pedrosa, trovando il setting giusto e riuscendo a portare la sua Desmosedici fino al quarto posto. Le due Ducati hanno dimostrato di poter dare del filo da torcere alle Yamaha e alle Honda.

Le due Honda non hanno brillato, il migliore è stato Dani Pedrosa che è riuscito a posizionarsi quinto nella prima sessione e poi secondo dietro solamente a Jorge Lorenzo. Marc Marquez, complice l’infortunio alla mano, non è riuscito a dare il meglio di sé, concludendo entrambe le sessioni in settima posizione.
Al termine della sessione Jorge Lorenzo ha dichiarato: ”È stata una giornata sorprendente  non mi aspettavo di andare così forte. La spalla non fa male, ma è un po’ scomoda per guidare soprattutto nei cambi di direzione, ma grazie alla mia moto sono molto veloce e costante anche con questa lesione. Non c’è tanta differenza fra la dura e la morbida, ma con la soft puoi stare più inclinato e dare più gas: potrebbe andare bene per la gara come è stato l’anno scorso”.