Dopo le prove libere sul circuito olandese di Assen, si possono già stendere i primi giudizi e fare i primi commenti a caldo. Appena scesi dalle loro M1 targate Yamaha, Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, hanno parlato della loro prestazione.

Lo spagnolo ha chiuso, il secondo turno, con il sesto tempo, lontano dai passi di gara delle Honda e di Valentino Rossi: “E’ stato un inizio di weekend difficile. Non mi trovo bene come nelle ultime quattro gare. Bridgestone non ha portato la gomma con la mescola extra soft e la moto non mi da confidenza in curva. Dobbiamo lavorare con quello che abbiamo. Volevamo comparare due set-up diversi e non si può fare con uno nuovo e uno vecchio, mentre così possiamo provare set-up differenti”.

Lorenzo però non demorde e vuole cercare di trovare la soluzione giusta per le qualifiche: “Certamente può servire soprattutto se non troviamo una soluzione per andare più forte, ma sono fiducioso che possiamo trovarla domani. Speriamo che non piova e si possa lavorare, perché la Honda va forte e non solo con Marquez ma anche con Pedrosa e sono rivali duri per sabato”.

Stesso box ma atmosfere e sentimenti differenti. Se Lorenzo non è per nulla soddisfatto dell’inizio del week end, dall’altra parte, Rossi è molto felice per il suo tempo: “Per essere una prima giornata di prove libere sono davvero molto contento. Sono stato veloce dall’inizio e nel passaggio da telaio vecchio a nuovo ho notato diversi miglioramenti ho trovato tante cose interessanti, ho lavorato con la gomma dura e con la morbida ho girato con costanza in 1’33″. Dunque bene direi, abbiamo fatto un bel lavoro, sono vicino ai migliori”.

Rossi ha iniziato bene, ma meglio di lui hanno fatto le due Honda degli spagnoli: “Quando vanno così sono difficili da battere, però siamo lì vedremo, sicuramente un’incognita importante sarà il meteo. Oggi c’erano 40° sull’asfalto, piacerebbe a tutti che restasse così fino al GP, ma temo che domani e sabato potrebbe essere molto più fresco e questo influirà molto sulla scelta della gomma”.