Jorge Lorenzo si è portato a ridosso di Valentino Rossi nella classifica generale dopo la vittoria di quest’oggi a Le Mans. Lo spagnolo, appena sceso dalla sua M1, ha dichiarato: “Ottima partenza, ho fatto un bel sorpasso alla prima curva a Dovizioso e ho preso la testa. Poi è arrivato Rossi in seconda posizione e ho dovuto spingere per tenerlo dietro, la vittoria è importante per il campionato, sono contento. Da metà gara in poi contro Valentino sono riuscito a gestire anche grazie al minor peso della moto che mi consentiva di staccare più avanti”.

Grande vittoria per il team Yamaha che riesce a portare i due piloti sui gradini più alti del podio e Valentino Rossi è felice della prestazione: “Abbiamo sofferto nelle prove, non riuscivo a guidare al limite, ho rischiato di più con gli assetti e mi sono trovato bene. Dopo due-tre giri di gara avevo un buon passo. Bella la battaglia con le Ducati, dietro a Jorge ci ho provato, ma il 2° posto è buono per il campionato. Gara solida, mi sono divertito” – poi il campione di Tavullia parla delle modifiche pregara – “Stamattina nel warmup non andava bene, così abbiamo provato una modifica rischiosa a scatola chiusa. E ha funzionato! Mi divertivo, risalivo, ma Jorge è stato più bravo, ha preparato meglio la gara e quindi va bene così. Questo è un gran secondo posto per il campionato. In generale la moto in gara funziona molto bene, è in qualifica che soffriamo un po’. Partire dalla terza fila è stata dura, ero già a 1″ da Lorenzo alla prima curva era tutto un rimontare. Però mi sono divertito”.

La parola poi passa ad Andrea Dovizioso che chiude il podio: “Tornare sul podio è importante per il campionato. È stata dura stare dietro ai due della Yamaha ma sono soddisfatto della gara e del comportamento della Ducati”. “Peccato per il degrado della gomma ma queste corse servono per imparare e conoscere sempre meglio la moto. Io ci ho provato in tutti i modi, ma ci manca ancora qualcosa per la vittoria, gli avversari sono fortissimi. Nelle ultime due gare Lorenzo ha fatto davvero la differenza. Dobbiamo migliorare ancora sulle rifiniture per migliorare la moto soprattutto da metà gara in poi”.

La gara del campione in carica Marc Marquez non è stata molto positiva ed infatti a fine gara esprime la sua delusione per la prestazione: “Fino a questa mattina il feeling era molto buono ma la temperatura è cambiata molto ho capito subito che il tempo non era come quello che avevamo previsto, ce l’aspettavamo migliore, e poco dopo ho pensato subito che era una gara da finire così. La lotta con Iannone? Non guidavo come volevo, ma è stata una bella lotta per tutti e due”

E le voci del mondiale di MotoGp si concludono con quella del pilota abruzzese Andrea Iannone, l’eroe della corsa: “È stata una gara molto difficile, forse la più difficile della mia vita all’inizio stavo bene, stavo girando veloce, dietro a Lorenzo e Dovizioso, ma poi ho iniziato ad accusare dolore al braccio sinistro e per compensare ho usato molto di più quello destro, che si è affaticato e pertanto non sono più riuscito ad essere efficace in frenata. Ho fatto anche un paio di errori e sono stato raggiunto da Smith e Marquez, con cui ho fatto una bella battaglia. Devo essere contento perché è stato veramente difficile concludere la gara, e voglio ringraziare la mia squadra che mi ha messo a disposizione una moto molto competitiva. Voglio anche ringraziare i ragazzi della Clinica Mobile che mi hanno supportato e si sono presi cura di me durante tutto il weekend”.