A parte la sportellata di Marquez nell’ultima curva a Jorge Lorenzo la gara di Jerez de la Frontera ha fatto capire alle Yamaha che c’è ancora molto da lavorare per stare davanti alla Honda: anche su una pista tradizionalmente favorevole alle M1 le HRC hanno piazzato la doppietta.  Domenica a Le Mans, toccherà ribaltare la situazione: “Questo è un circuito speciale e molto diverso rispetto a Jerez – ha detto Lorenzo -. Arrivo con molta voglia e con un sacco di lavoro alle spalle grazie ai test post gara. Abbiamo capito qual è stato il nostro maggior problema in gara”.

Il campione del mondo ha ottimi ricordi del tracciato francese: “Ho sempre avuto ottimi risultati a Le Mans: basti pensare allo scorso anno quando ho vinto sul bagnato con un distacco abissale sul secondo. Una gara perfetta, senza fare un solo errore e in condizioni di pista terribili. Ho vinto molte volte in Francia, questa è una pista favorevole a me e alla M1″.

Dopo i due podi ottenuti con la Ducati, Valentino Rossi punta alla prima vittoria stagionale: “Le Mans è un buon tracciato per me, sono salito sul podio qui anche negli ultimi due anni, sull’asciutto e sul bagnato. Spero di far lo stesso e anche meglio con la Yamaha, perche’ questa è una pista ottima per la M1″. Per il Dottore un ruolo importante lo giocherà il meteo: “Ovviamente il clima sarà fondamentale a Le Mans, potrebbe essere freddo e bagnato, quindi aspettiamo e vediamo. Lavoreremo come sempre al massimo e poi vedremo”.