Il successo di Pedrosa nel Gran Premio di Francia è coinciso con l’ennesima batosta subita dalla Yamaha che dopo aver perso punti a Jerez rimedia una batosta da parte della Honda. Valentino Rossi è scuro in volto a fine gara e non nasconde la delusione: ”Ho buttato via una buona occasione per fare bene e andare sul podio. Ero partito bene, avevo un buon passo, ero partito forte, ma era una gara difficile, si faceva fatica a vedere, ma avevamo il potenziale giusto per fare il podio. Poi alla curva sei, dove non sono entrato forte, sulla buchetta mi si è chiusa davanti e sono caduto, peccato perche’ il podio sarebbe stato un bel risultato. 

Il Dottore, però, riesce a vedere il bicchiere mezzo pieno: “Le Honda sono andate fortissimo anche sul bagnato; nonostante i loro piloti sbagliano hanno sempre il potenziale per recuperare gli errori e noi qui abbiamo già sofferto. Il campionato è lungo, noi dobbiamo pensare ad andare più forte. Un voto per queste prime 4 gare? Difficile, non saprei, alla Yamaha darei 8, per me e la mia squadra 7″.

Anche Jorge Lorenzo non può di certo sorridere dopo il settimo posto finale: “Mi aspettavo di più da questa gara perché sotto la pioggia nel warm-up ero il primo e l’anno scorso ho vinto con le stesse condizioni con 20″ di distacco. Oggi invece ho finito settimo a quasi 40″ da Dani Pedrosa, ma le gare sono così: a volte non hai la moto a posto, prendevo la curva e si bloccava la ruota dietro, non ho mai avuto confidenza con il posteriore e in accelerazione la moto aveva molto spinning . L’importante è che non sono caduto, perché in tutte le curve ero al limite ed alla fine ho finito settimo e preso qualche punto e siamo ancora lì a lottare”.

L’unica M1 che sorride è quella di Cal Crutchlow del team Tech 3: “Mi sentivo sicuro anche sull’asciutto sapevo di avere un gran passo, non penso avrei potuto centrare il podio in condizioni di pista asciutta. Sono contento anche perchè era il Gran Premio di casa per il team e per lo sponsor e ci tenevamo particolarmente a fare un buon risultato”. 

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook

LINK UTILI

Le pagelle di Le Mans: cuore Dovizioso, Pedrosa mattatore