Si riparte, il MotoGP torna a dare spettacolo sulla pista di Le Mans e riprende la sfida tra Rossi e Marquez con un Lorenzo ritrovato che è pronto a scombinare i piani dei due duellanti. Così, in attesa delle dichiarazioni del campione del mondo in carica, sono stati Valentino e Jorge a presentarsi per primi davanti al microfono, nella consueta conferenza stampa che precede la battaglia in pista.

“Lunedì nei test di Jerez abbiamo provato alcune cose interessanti che potranno migliorare le nostre prestazioni e trovato un buon setting – ha spiegato il Dottore – Lorenzo ha iniziato con qualche difficoltà, ma due settimane fa a Jerez è stato il più veloce, penso che lo sarà anche qui a Le Mans, tracciato storicamente favorevole alla Yamaha. E’ vero anche però che l’anno scorso Marquez fece dei giri fantastici. Non è in assoluto il mio tracciato preferito, specie per il grip che varia a seconda delle temperature meteo”.

Nonostante una pista non proprio nelle sue corde però, Valentino è fiducioso, soprattutto alla luce della sua situazione attuale. “E’ stato un buon inizio di stagione grazie a due vittorie, ma soprattutto è stato importante salire sempre sul podio, nonostante tutti i rivali fossero sempre competitivi su ogni tracciato”.

Molto più abbottonato nelle sue valutazioni sulla gara che l’aspetta, Jorge Lorenzo, il quale non si fida della Honda e teme che la pista francese possa essere favorevole alla Casa Alata. “A Jerez tutto è andato per il meglio fin dall’inizio, ma a Le Mans la musica sarà diversa anche per le caratteristiche del tracciato. Storicamente è una pista amica, ma nelle ultime stagioni la Honda ha vinto con Dani e Marc. Nei test in Andalusia abbiamo curato molto la frenata della mia M1”.

Insomma, i due alfieri della Yamaha sono pronti a scendere in pista e a rinnovare la sfida a Marquez che scalpita per recuperare punti preziosi e per ritornare ad essere il dominatore delle scorse stagioni.