Nella conferenza di presentazione del Red Bull Gran Prix Nicky Hayden ha annunciato il suo divorzio con Ducati. Ma l’addio a Borgo Panigale non è l’unico tema che il weekend californiano riserva. Con Dani Pedrosa ancora in viaggio (ha sfruttato un giorno “europeo” in più per continuare la fisioterapia alla spalla) e Jorge Lorenzo rimasto in hotel, apre le danze davanti ai microfoni Marc Marquez, leader del mondiale, che è al debutto sul complesso tracciato californiano. Il rookie HRC ha studiato la pista con diverse ricognizioni: “Mi aspettavo meno curve cieche, sembra una pista davvero differente ma vedremo. Il Mondiale? Per lo spettacolo è perfetto, siamo in 5 in 37 punti!”.

Cal Crutchlow punta ad un altro podio a Laguna Seca su un circuito in cui l’inglese non ha incantato finora: “Non possiamo lamentarci perchè questa stagione sta andando davvero bene, se non fossimo caduti a Barcellona saremmo addirittura più avanti. Al Sachsenring abbiamo fatto bene e speriamo di continuare così anche qui”. Chi è chiamato a confermarsi dopo l’exploit di Assen e mettersi alle spalle la delusione del Sachsenring è Valentino RossiCon Lorenzo e Pedrosa ancora in condizioni precarie, potrebbe aprire tornare sotto per il Mondiale ma il Dottore mette le mani avanti:

Ma sono tanti i pensieri di Rossi: “Questi ragazzi vanno forte - riporta la Gazzetta - Non so se io sia più lento di 5-6 anni fa, ma loro si sono evoluti e io ora faccio fatica. Posso essere protagonista, vincere gare ma per il Mondiale è tutto difficile, un po’ come Federer nel tennis. In Germania abbiamo sbagliato la messa a punto, qui non deve succedere. Sono convinto che Marc andrà forte e Crutchlow è diventato dannatamente veloce e cerca la prima vittoria. Poi occorrerà vedere Lorenzo e Pedrosa. Bisogna vedere quale sarà il loro livello e Cal siamo vicini, ma siamo ancora un passo indietro. Soprattutto Jorge, in Germania guidava come se non fosse successo niente, ma ora potrebbe pensare di andare cauto e fare solo punti”. 

Attesa, infine, per il ritorno alla classe regina di Alex de Angelis, sostituto di Ben Spies con il team Pramac Racing: “Ho già provato la Desmosedici a Misano e senza dubbio è la moto più veloce con cui abbia mai corso. Non vedo l’ora”.

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook

LINK UTILI

MotoGP Laguna Seca 2013: orari e diretta tv

Lorenzo e Pedrosa saranno della partita

GP Germania: successo in solitaria di Marquez

La caduta di Jorge Lorenzo, foto e video

La caduta di Dani Pedrosa, foto e video

MotoGP Assen 2013: il ritorno del Dottore