L’anno scorso la Suzuki ha ottenuto prestazioni interessanti in MotoGP, riuscendo addirittura a conquistare posizioni avanzatissime in griglia in più di qualche gran premio. Quindi, per il 2016 ci si attende un’ulteriore crescita delle moto giapponesi.

Così, i test malesi sono stati l’occasione per Espargaro e Vinales, di provare le nuove soluzioni della Suzuki 2016. Di conseguenza, hanno rappresentato un vero e proprio battesimo per una moto cresciuta sotto ogni punto di vista.

Per questo motivo, i piloti hanno dovuto concentrarsi esclusivamente sulla messa a punto e sulla comprensione del comportamento dei nuovi componenti. Infatti, c’era molto materiale da testare, a partire dal nuovo motore, cresciuto ulteriormente di potenza, rispetto alla versione rivista del 2015, per non parlare poi di un nuovo telaio e, infine del nuovo cambio seamless.

A tutto ciò bisogna aggiungere l’elettronica diversa da quella 2015 per tutte le squadre e la comprensione delle nuove mescole fornite dalla Michelin. Insomma, un lavorone, che ha lasciato soddisfatti entrambi i piloti alla fine della 3 giorni malese.

“Sono stati dei buoni test per noi. Nei primi due giorni ho fatto fatica, non trovando le giuste sensazioni sulla moto, mentre nelle ultime ore del terzo giorno le cose sono migliorate notevolmente e abbiamo chiuso le prove al meglio”. Ha spiegato Vinales. “Abbiamo lavorato sia sul passo gara che sul giro secco, ma con gomme dure. Abbiamo avuto qualche problema nella taratura dell’elettronica. Abbiamo fatto progressi, ma abbiamo ancora del lavoro da fare in tal senso. Ho avuto ottime sensazioni riguardo il cambio seamless e il nuovo motore portato a Sepang”.

“L’ultimo giorno di test è stato difficoltoso perché è venuto a piovere, ha riferito Espargaro, ma abbiamo potuto constatare anche buoni miglioramenti. Siamo stati competitivi e vicini ai piloti di vertice. Nel pomeriggio abbiamo provato il telaio 2016 ma abbiamo bisogno ancora di fare test per poter comprendere il suo reale valore. Abbiamo fatto miglioramenti significativi su elettronica, cambio seamless e comprensione delle gomme Michelin. E’ stato il primo vero test con questo pacchetto, abbiamo avuto qualche problema, ma tutto sommato siamo soddisfatti”.