Dopo lo scivolone sul tracciato argentino di Termas de Río Hondo, Jorge Lorenzo aveva bisogno di riscattarsi e in Texas ci è riuscito. Tutto il weekend è stato un passo dietro Marc Marquez ma, nonostante i tempi fossero leggermente inferiori al pilota della Honda, può comunque considerarsi molto soddisfatto per il secondo posto conquistato nel Gp delle Americhe.

Lo spagnolo, al termine della gara, ha dichiarato: “Ho iniziato bene, poi sono finito largo alla prima curva e ho la sensazione che fosse sempre difficile fermare la moto in frenata”.

Jorge Lorenzo ha poi continuato parlando dei problemi accusati nel warm-up: “Dopo la qualifica sembrava che ci fosse una chance di vittoria, ma la caduta del warm up ha compromesso tutto. Ero un po’ a disagio ed era difficile anche dopo la scivolata del warm up, ma considerando quanto era scivolosa la pista è un risultato molto importante. Abbiamo raddrizzato bene una situazione complessa, adesso in Europa potremo puntare a vincere delle gare”.

Il pilota della Yamaha beneficia anche dello scivolone di Valentino Rossi e si porta in seconda posizione nella classifica generale ma è troppo presto per fare delle analisi sul campionato, la strada per la vittoria del mondiale è ancora molto lunga. Le prossime gare saranno in Spagna, Jerez, il 24 aprile, poi in Francia, sul circuito di Le Mans, l’8 maggio e il Mugello il 22 maggio. Un trittico europeo a distanza ravvicinata molto interessante per il proseguimento del campionato di Jorge Lorenzo.