Non c’è pace per Dani Pedrosa che dopo il pazzesco volo del Sachsenring ha saltato il GP di Germania a causa di una sindrome vagale. Il catalano HRC è sceso in pista la settimana successiva a Laguna Seca cogliendo un quinto posto in condizioni precarie. Oggi Pedrosa ha fatto sapere oggi di essersi sottoposto a una Tac tridimensionale.

Il responso parla di frattura completa alla clavicola che “nelle prime radiografie non si era notata a causa dell’infiammazione e perché a volte ci sono fratture di cui le radiografie ti danno solo visioni limitate. Ora l’esame ha permesso di capire che la frattura arriva a completarsi”. Il risvolto positivo della vicenda è che il pilota durante la gara non ha manifestato problemi in quanto la clavicola non si è mossa e quindi, non essendoci una frattura scomposta, non sarà necessaria un’operazione.

Un inconveniente che dovrebbe tenere a riposo lo spagnolo e si calcola un recupero in due o tre settimane giorni, in tempo per il prossimo appuntamento di Indianapolis: “Tra 15 giorni mi sottoporrò ad una nuova revisione medica nel frattempo compaginerò vacanze e fisioterapia per arrivare in forma ad Indy”. Con 16 punti da recuperare sul compagno indiavolato Marc Marquez avere nelle prossime gare una condizione fisica ottimale diventa fondamentale.

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook

LINK UTILI

Oggi i funerali di Andrea Antonelli

L’ingiustizia di una vita che finisce sul più bello

La storia cambia a Laguna: Marquez fenomenale, Rossi sverniciato

GP Germania: successo in solitaria di Marquez

La caduta di Dani Pedrosa, foto e video

MotoGP Assen 2013: il ritorno di Valentino Rossi