La Ducati ufficiale ha due frecce al proprio arco, Andrea Dovizioso, ma anche Andrea Iannone, che al Mugello ha colto il suo miglior risultato in MotoGP con un ottimo secondo posto. “Sono molto contento di essere qui a Misano perché siamo di nuovo in Italia, dove ovviamente ci sono tanti tifosi, sia miei che della Ducati. Sicuramente è una cosa bella e comunque per noi correre in Italia genera sempre un’atmosfera magica. Sarebbe bellissimo poter ripetere quello che ho fatto al Mugello. In questo momento però non credo di essere in grado di dire quello che possiamo fare, aspetterei almeno di vedere come vanno le prove libere di domani. Sicuramente però sono ottimista, perché l’approccio è sempre quello di provare a stare con i migliori e giocarmela con loro. Poi ovviamente se non ce la facciamo, l’importante è essere consapevoli del fatto di averci provato. Da parte mia ci sarà tutto l’impegno e la volontà per provare a fare una gara importante. E lo stesso vale per la mia squadra”.

Insomma, il pilota del team di Borgo Panigale è carico e può sicuramente beneficiare del lavoro svolto su questo circuito durante i test, avvenuti due settimane prima del gran premio. “Qui abbiamo fatto dei test, l’ultimo due settimane fa, anche se non sono riuscito a concentrarmi troppo sulla messa a punto. Comunque è sempre importante riuscire a fare qualche giro a pochi giorni dalla gara. Inoltre credo che qui potremo essere competitivi, anche se ultimamente abbiamo sofferto di più rispetto all’inizio del campionato. Anche a Silverstone probabilmente sull’asciutto non saremmo stati troppo lontani dai primi. Soprattutto a Brno avevamo un potenziale abbastanza importante, quindi spero di mantenere questa velocità sul circuito di casa, magari migliorando anche qualcosina”.

Comunque, prima di poter chiedere il massimo alla sua Ducati, Iannone è consapevole che dovrà lavorare sodo sulla messa a punto.  ”Io devo ancora lavorare molto sulla messa a punto per il weekend, perché nei test abbiamo provato tante piccole parti, ma non ci siamo concentrati sul cercare il miglior setting per questa pista. Dunque, sarà importante lavorare bene domani per adattare la nostra moto a questo tracciato. Se avremo dei riscontri positivi, allora credo che sabato sarà la giornata giusta per iniziare a lavorare sui dettagli”.