Difficile essere nei panni di Andrea Iannone in questi giorni, con le voci dell’arrivo di Lorenzo in Ducati e lo zero in classifica piloti, la sua posizione non è certo delle migliori. Inoltre, la caduta che ha portato a terra anche Dovizioso nell’ultima gara, ovvero nel gran premio di MotoGP d’Argentina, potrebbe aver cambiato le sorti future del pilota di Vasto, che ha raccontato nella conferenza stampa: “è stato un inizio di stagione molto negativo, le prime due gare sono andate davvero male. Credo però che il modo migliore per reagire sia guardare avanti e concentrarmi al 100%. E’ stato un mio errore ed è molto difficile perché siamo caduti entrambi e a farne le spese è stato il mio compagno di squadra”.

Chiaro che adesso, Iannone spera di non aver compromesso il suo futuro in Ducati: “spero di no. Al momento non voglio pensare al futuro. Per me il futuro è ora, perché dopo queste due gare è molto importante concludere quella di questo weekend e farlo in una buona posizione. Abbiamo il potenziale per lottare con i migliori e questa è la mia priorità in questo momento”.

Certo, oggi i punti persi in Argentina avrebbero fatto comodo al centauro della Ducati, ma con il senno di poi è facile parlare, perché se il sorpasso su Dovizioso fosse andato a buon fine, ora staremo gridando al fenomeno. “Per me era molto importante mantenere il podio, che dopo il ritiro della prima gara sarebbe stato un risultato positivo. Sapevo di avere Valentino alle calcagna e pensavo che lui avrebbe cercato di attaccarmi, per questo ho tenuto una traiettoria molto interna. Purtroppo ho toccato la parte sporca della pista, mi si è chiuso immediatamente l’anteriore e sfortunatamente ho trascinato a terra con me anche Dovizioso”.

Insomma, una situazione spinosa, che il pilota di Vasto, potrebbe riprendere con una gara all’altezza delle sue doti. Vedremo cosa succederà nel prossimo gran premio della MotoGP.