MotoGP Giappone 2017 – A Motegi la pioggia non ha mai smesso di cadere sulla pista. Il GP del Giappone fino ad adesso è stato condizionato da un clima ostile che ha messo in evidenza gli specialisti dei questa condizione. La nota più sconcertante è la mancanza di grip e di feeling della Yamaha con questa pista. Almeno la Yamaha 2017, perché quella del 2017 si è piazzata davanti a tutti. Il merito è di Johann Zarco che ha conquistato la seconda pole dell’anno. Bravo il francese ha mettere in riga tutti quanti. Dietro lui c’è la Ducati DesmosediciGP17 di Danilo Petrucci, che corre col team Pramac. L’italiano dimostra ancora una volta di essere uno specialista di questa condizioni climatiche. A completare la prima fila c’è il solito Marc Marquez, che ha gestito bene le sue qualifiche.

L’Aprilia ha fatto passi da gigante, lo dimostra ancora una volta Aleix Espargaro che porta la moto italiana ad aprire la seconda fila, grazie al quarto tempo. Al suo fianco Jorge Lorenzo che sta sempre più prendendo confidenza con il mezzo a sua disposizione. Completa la seconda fila Daniel Pedrosa con l’altra Honda HRC. Le due KTM di Bradley Smith e Pol Espargaro si sono posizionate in terza fila davanti alla Ducati del pretendente al titolo Andrea Dovizioso, che incappato in un pessimo ultimo tentativo durante le qualifiche. Maverick Vinales e Valentino Rossi sono i musi lunghi di questa sessione di classifiche. Come abbiamo detto i problemi evidenziati dalle Yamaha ufficiali sono stati troppi, tanto che i due piloti sono molto attardati. Lo spagnolo, terzo nella classifica mondiale partirà dalla 14° posizione, mentre Valentino Rossi sarà solamente 12°. L’italiano è stato protagonista di una caduta durante le prove libere 4 corse nella mattinata giapponese. Nessuna conseguenza per lui. Si preannuncia una gara molto combattuta, nella quale Marquez avrà una grande chance per allunga in classifica mondiale.