Questa mattina a Borgo Panigale è stata presentata la nuovissima Ducati Desmosedici per la nuova stagione 2016 del Mondiale di MotoGP. Un team con moto italiana e piloti italiani. Infatti, a guidare la nuova Desmosedici sarà guidata, come la scorsa stagione, da Andrea Dovizioso e Andrea Iannone.

La scuderia bolognese ha tanta voglia di mettersi in gioco quest’anno e gli obiettivi sono sicuramente alti. La scorsa stagione è stata, tutto sommato, positiva e l’asticella si alza ancora di più per i piloti italiani.

La nuova Ducati ha delle linee quasi seducenti ma aggressive. Il compito dei due piloti italiani sarà portare alla vittoria la nuova Desmosedici della casa di Borgo Panigale e di riportarla ai tempi di Stoner o, tornando ancora più indietro, Capirossi e Gibernau. Non sono passati cosi tanti anni ma sembra davvero passata un’era motociclistica.

Gigi Dall’Igna, direttore generale di Ducati Corse -colui che ha disegnato e progettato la Ducati Desmosedici GP- si è subito concentrati sulle modifiche dei regolamenti, concentrandosi sulla base del software unico e sugli pneumatici che da questa stagione saranno brandizzate Michelin. Secondo Dall’Igna la prima parte di stagione sarà complicata perché bisognerà prendere bene il feeling con tutte queste varianti.

La moto è già stata utilizzata nei test invernali ufficiali dai piloti e da tutto il team composto da (come ha annunciato ad inizio della presentazione Claudio Domenicali) Andrea Dovizioso e Andrea Iannone come piloti e Michele Pirro e Casey Stoner come collaudatori ufficiali. Adesso, l’unica cosa che conta sono i risultati in gara.