A Misano è la casa del motociclismo italiano, ancor più che a Mugello. Su questa pista i piloti italiani, soprattutto quelli nati della regione del motociclismo, ossia l’Emilia-Romagna, ci sono cresciuti ed è proprio qui che desiderano vincere. Il Mondiale sempre difficile da sovvertire: la classifica parla chiaro, Marquez ha 50 punti esatti più di Valentino Rossi ma si sa, tutto può ancora succedere.

Valentino Rossi è fiducioso e ha voglia di fare bene: “Questa gara è speciale per me e per i piloti di questa zona c’è una bella atmosfera e tanto divertimento. Vediamo che succede, certo è molto diversa da Silverstone, ma anche il meteo finalmente sembra sarà stabile, ed è positivo in vista del lavoro per capire le mescole, specie l’anteriore. Farò il massimo, finalmente vengo da due podi di fila, conterà partire bene fin da venerdì per prendere la strada giusta nell’assetto, l’anno scorso non ci sono riuscito”.

Dal nove volte campione del mondo passiamo al baby fenomeno spagnolo, Marc Marquez che ha dichiarato: “Bisogna tenere a mente tutto ma l’approccio sarà lo stesso, cercare di vincere se possibile, ma se non ci riuscirò cercherò di finire appena dietro a Rossi per perdere pochi punti. A Silverstone non è andata benissimo ma ho perso solo 3 punti, a Misano il meteo sarà stabile e la Michelin avrà una nuova gomma anteriore da capire. Cercherò di lavorare bene nelle libere”.

Chiude Jorge Lorenzo che ultimamente è stato molto lontano dai primi: “Le cose in classifica possono cambiare anche se Marc è sempre stato costante e quindi può vincere il titolo. Tutto però può ancora accadere. Io penso a tornare a lottare per la vittoria già da questo fine settimana”.